calcio

Sinisa e gli altri: i guerrieri del pallone

L'allenatore, nel momento in cui si è trovato a combattere con il male che lo ha colpito, non ha mai abbassato la guardia. Come ha fatto stavolta che la malattia si è ripresentata: l’ha attaccata in anticipo, da vero guerriero.

Redazione Il Posticipo

Sinisa e gli altri: i guerrieri del pallone- immagine 2

Sinisa Mihajlovic, un gigante. Il tecnico del Bologna è uno di quelli che non si è fatto abbattere neanche da una malattia grave come la leucemia. Poco più di due anni fa, per lui arrivava il trapianto. Eppure tra una cura e l'altra, non si è mai fatto mancare nulla, andando in panchina a spronare i suoi alla sua maniera. E ha giocato d'anticipo quando il male, subdolo, si è ripresentato.  Un guerriero vero, il tecnico serbo. Che, come faceva in campo, lotta come un leone anche nella vita. Così come tanti colleghi con storie simili.