calcio

Guerrieri, terzini e numeri uno: gli amici di Ibra, dentro e fuori dal campo

Conoscendolo, non è poi così strano che nel mondo del calcio Zlatan Ibrahimovic abbia parecchi nemici. Ma se lo si prende per il verso giusto, lo svedese può diventare un grande amico. I suoi sono pochi...ma ottimi.

Redazione Il Posticipo

ibrahimovic svezia

Nel vedere le foto della sua visita in Vaticano, qualcuno avrà fatto la classica battuta: ma chi è quel signore vestito di bianco vicino a Ibra? Persino quando ha accanto il Papa, il centro dell'attenzione è sempre lui. Talentuoso, ma anche conscio delle sue capacità e senza peli sulla lingua. Non è dunque poi così strano che nel mondo del calcio Zlatan Ibrahimovic abbia più nemici che amici. Il numero di compagni e avversari con cui si è scontrato è altissimo, ma quando si riesce a prenderlo per il verso giusto, lo svedese può diventare un grande amico. E mai come parlando di Ibra, si può sostenere che chi trova un amico, trova un tesoro. I guerrieri, in fondo, si attraggono e lo dimostra il caso di Sinisa Mihajlovic. I due sono stati prima avversari e poi compagni di squadra (all'Inter) e, a dispetto di due caratteri forti, hanno legato moltissimo.