Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Asensio, chance dalla Intelligenza Artificiale: l’algoritmo suggerisce di trattenerlo a Madrid

Asensio, chance dalla Intelligenza Artificiale: l’algoritmo suggerisce di trattenerlo a Madrid - immagine 1
Il maiorchino, che inizialmente era intenzionato a partire per mancanza di minuti, ha cambiato idea.

Redazione Il Posticipo

Preseason del Real Madrid è già in corso, ma in rosa ci sono ancora dubbi da sciogliere. E uno di questi è legato a Marco Asensio. Il maiorchino, che inizialmente era intenzionato a partire per mancanza di minuti, che gli renderebbero difficile la partecipazione ai Mondiali in Qatar, anche in considerazione delle partenze di Jovic, Bale e Isco e il mancato arrivo di Mbappé  ha cambiato idea. E vuole restare.

NUMERI

A sostenere la tesi di una permanenza a Madrid è anche... l'Intelligenza Artificiale. I numeri del nazionale spagnolo, nella scorsa stagione in campionato sono stati irregolari: ha segnato 10 gol, ma non ha distribuito assist. Secondo Olocip, azienda pioniera nell'aggiungere l'Intelligenza Artificiale al calcio professionistico, tuttavia la stagione 2021-2022 è stata la migliore della sua carriera, poiché Alonso, al netto dei numeri personali, ha generato un valore di 0,44 gol a partita, generando un gol ogni 204 minuti quando era in campo. Cifra che lo pone sul podio dietro Vinicius e Benzema. E Come se non bastasse,  Alonso ha generato quasi 4 gol in più del previsto, mentre Vinicius ha realizzato 5,4 gol in più del previsto. Per finire con le statistiche, colpisce notare che è stato il quarto giocatore della squadra più impattante del campionato (8,95), dietro solo a Militao (9,67), Benzema (13,33) e Vinicius (21,38).

Asensio, chance dalla Intelligenza Artificiale: l’algoritmo suggerisce di trattenerlo a Madrid- immagine 2

PROSPETTIVE

Numeri lusinghieri. E per quanto riguarda la stagione 2022-2023 le prospettive sono ancora migliori. Secondo la IA,  se Asensio ha la possibilità di segnare tra 8 e 9 gol e concedere  5 o 6 assist. Ancora più importante dell'algoritmo, però, sarà la considerazione di Ancelotti. Asensio parte in seconda fila e dovrà guadagnarsi sia il posto sia il rinnovo del contratto in scadenza a giugno del prossimo anno. Si giocherà maglia e minuti con Rodrygo, perché il tecnico italiano ritiene, non a torto che lo spagnolo dia il massimo partendo da destra accentrandosi e sfruttando il mancino. Anche la IA ne conviene: nelle 80 partite giocate da esterno sinistro ha realizzato 11 gol e 17 assist in 80 partite, mentre a destra lo score è di 14 gol e 6 assist in 70 partite.