Almendra, il millennials del Boca che piace a Inter e Real…

Il calcio argentino ha una nuova stella? Agustìn Almendra sembra l’erede naturale di Riquelme e anche se in Argentina, spesso esagerano con i paragoni il ragazzo appare un predestinato…

di Redazione Il Posticipo

Occhio alle nuove “estrellas” del firmamento argentino. Nel torneo Under 20 di Alcudia, che si sta disputando in Spagna, c’è uno dei potenziali “crack” del prossimo mercato. Il suo nome? Agustìn Almedra, giovane “millennials” che sta impressionando, come riporta il sito Infobae, a tal punto da essere “attenzionato” da top club europei.

ESORDI – Esperienza ancora limitata, ma quanto basta per esprimere il proprio talento: Agustín Almendra ha giocato tre partite con il Boca nel finale dell’ultima Super League argentina ed ha collezionato una panchina in Copa Libertadores (nella sconfitta in casa contro Palmeiras). Quanto basta per entrare nel mirino di Inter e Real Madrid. E in Argentina cosa ne pensano? Trovato l’erede di Riquelme? In Argentina spesso esagerano con i paragoni ma il ragazzo appare comunque un predestinato.

CARATTERISTICHE – Il classico “volante”: Almendra è un centrocampista che può essere utilizzato in qualsiasi posizione del centrocampo: andatura e altezza ricordano da vicino gli interpreti del ruolo. Longilineo, abile nel gioco aereo, ha attitudini prevalentemente offensive. Ha un buon dribbling ma non è innamorato del pallone e la visione di gioco periferica ed è dotato di grande tempismo negli inserimenti offensivi. Dotato di una buona fisicità e discreta “garra” potrebbe essere utilizzato da centrocampista o trequartista anche se la migliore collocazione sembra quella d’incursore alle spalle dell’attaccante nel 4-2-3-1. Del resto ha tempi d’inserimento, tecnica, progressione, senso del gol.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy