Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

All’incontentabile Guardiola… non piace l’assist di Grealish: “Deve essere più ambizioso e segnare di più!”

All’incontentabile Guardiola… non piace l’assist di Grealish: “Deve essere più ambizioso e segnare di più!” - immagine 1
Di Pep Guardiola si dicono tante cose e non tutti hanno la stessa opinione di base sul catalano. Ma su una cosa, tutti sono comunque concordi: Guardiola è decisamente incontentabile. E lo dimostra quanto avvenuto nel match tra il City e il Leeds!

Redazione Il Posticipo

Di Pep Guardiola si dicono tante cose e non tutti hanno la stessa opinione di base sul catalano. C'è chi lo adora e lo considera un maestro e chi invece non lo sopporta proprio. Un qualcosa che divide anche i calciatori che hanno giocato sotto di lui, con chi sostiene che si tratti del miglior insegnante di calcio possibile e chi sottolinea una certa difficoltà nell'istaurare con lui un rapporto che vada al di là del campo. Ma su una cosa, tutti sono comunque concordi: Guardiola è decisamente incontentabile. Non è raro vederlo rimproverare con forza uno dei suoi calciatori persino dopo una vittoria larghissima. E a volte, non va bene neanche mandare in porta un compagno!

Due assist di Grealish

—  

È quello che è successo dopo la vittoria del Manchester City a Elland Road contro il Leeds United. Il match è terminato 1-3 e i campioni di Inghilterra in carica sono andati in vantaggio subito prima dell'intervallo con Rodri. Poi ci ha pensato...il nativo di Leeds Erling Haaland a chiudere i giochi con una doppietta, prima della rete della bandiera dei padroni di casa. La rete dello 0-2 è arrivata con un semplice tap-in, dopo che Grealish aveva approfittato di un errore di Cooper per involarsi. Ma, come spiega il Sun, la generosità dell'inglese...non è piaciuta a Guardiola, che nel post partita lo ha rimproverato davanti alle telecamere dopo avergli fatto i complimenti. "Grealish ha fatto due assist, ci ha dato un passaggio in più".

Segnare di più

—  

Ma... Già, c'è un "ma". "Con Mahrez e Jack il nostro ritmo di gioco è stato migliore. Ma Jack deve essere più ambizioso, deve segnare di più ed essere competitivo, perchè ha la qualità per farlo". Insomma, bene il passaggio per Haaland a porta vuota, ma Pep avrebbe preferito veder segnare il suo numero 10. Che in effetti, in quasi sessanta presenze in una stagione e mezza, è andato in gol appena 7 volte. Numeri buoni, ma che vista la qualità del calciatore possono essere migliorati. Certo, impossibile arrivare ai livelli di Haaland, che continua a inanellare record. Per lui è arrivato il gol numero 20 in Premier, a fronte di appena 14 partite giocate. Se poi ci si mette anche Grealish a dargli il pallone...