Allarme Inghilterra: se non batte il Kosovo rischia… il “girone della morte”

La Nazionale dei Tre Leoni ha ottenuto la qualificazione alla seconda fase di Euro 2020, questo però non significa che il suo futuro sarà sicuramente rosa e fiori. Se Harry Kane non dovessero vincere la prossima trasferta potrebbero finire davvero nei guai

di Redazione Il Posticipo

Ci sono modi e modi per festeggiare la millesima partita della propria storia.  L‘Inghilterra lo ha fatto vincendo alla grande contro il Montenegro (7-0) trascinata dalla tripletta di Harry Kane. La squadra del c.t. Gareth Southgate è in testa al proprio girone di qualificazione (18 punti in 7 partite) ma non è certa che il suo futuro sarà tutto rosa e fiori in vista del prossimo Europeo.

PROBLEMA KOSOVO – Secondo quanto riportato dal Sun, i Tre Leoni devono battere il Kosovo se vogliono essere certi di evitare i colossi del calcio europeo. Un pareggio o una sconfitta nella prossima trasferta infatti farebbe scivolare  Kane e compagni nella seconda urna in vista dei sorteggi del prossimo campionato continentale. Ciò significa che l’Inghilterra non ha alternative. Se vuole garantirsi un inizio del torneo più morbido. Al varco infatti ci sarebbero Eden Hazard e persino CR7.

PORTOGALLO E OLANDA – Finire nella seconda urna di Euro 2020 significherebbe vedersela brutta al sorteggio in programma sabato 30 novembre a Bucarest. L’Inghilterra potrebbe affrontare l’attaccante della Juventus che ha conquistato l’ultima edizione dell’Europeo e la prima della Nations League con il Portogallo e potrebbe pescare anche il Belgio che ha battuto Kane e compagni per due volte nel Mondiale 2018 (1-0 alla fase a gironi e 2-0 nella finalina). Vincendo il girone i Tre Leoni sarebbero certi di disputare le tre partite del girone del prossimo Europeo nel salotto di casa di Wembley.

MORBIDO – Nel “girone della morte” ipotizzato dal Sun, il terzo scoglio invece sarebbe la Scozia. Qualora l’Inghilterra dovesse vincere a Pristina però sarebbe certa di avere un sorteggio più favorevole: alla fase a gruppi potrebbe pescare Polonia, Finlandia e Bulgaria. Un percorso, almeno sulla carta, decisamente più agevole. Il futuro è ancora tutto da scrivere, ma Kane e compagni sanno a che cosa vanno incontro: per “cominciare” il prossimo Europeo col piede giusto bisogna vincere in Kosovo.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy