Allarme bomba al Monumental, ma è solo uno studente terrorizzato dagli esami…

Allarme bomba al Monumental, ma è solo uno studente terrorizzato dagli esami…

Incredibile in Argentina: evacuata la zona intorno al Monumental, ma il caos è generato dall’allarme dato da uno studente spaventato da un esame…

di Redazione Il Posticipo

Allarme bomba al Monumental di Buenos Aires. Secondo quanto riportato da Marca, lo stadio e tutta la zona circostante sono state evacuate. Fortunatamente, però non sono intervenuti gli artificieri. Anche perché non c’era alcun ordigno: era tutta una messa in scena anche piuttosto ben riuscita, da parte di uno studente.

ESAMI  – Secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo, le fonti del Ministero dell’Interno spiegano che gli agenti di polizia, completata l’ispezione dello stadio e verificata l’assoluta sicurezza del luogo, hanno dichiarato rientrato l’allarme. Sono susseguite, ovviamente, delle indagini, per capire da dove fosse partita la telefonata che annunciava la presenza dell’ordigno. Non ci è voluto molto per risalire al colpevole. Un ragazzo di una scuola di Buenos Aires aveva utilizzato una dei mezzi più comuni, nonché deplorevoli, per evitare di essere interrogato. Anche il Ministero conferma: “Un giovane ha chiamato, ha detto che ha messo una bomba e poi ha interrotto la comunicazione. Era uno studente della scuola secondaria del club. Al momento dell’esame. Queste cose ogni tanto succedono…”.

SAN LORENZO – Tutto rientrato nella normalità, dunque. Al netto dello spavento e delle inevitabili conseguenze che dovrà pagare l’incauto ragazzo, le cinquanta persone presenti all’interno dello stadio hanno potuto completare la loro giornata lavorativa. In attesa che tocchi ai padroni di casa: il River Plate riceverà al Monumental, il  San Lorenzo per la sfida valida per il sedicesimo giorno della Super League argentina, l’ultima prima della pausa estiva. I vicecampioni del Sudamerica sono in corsa per il titolo, al netto dell’enorme amarezza causata dalla finale di Copa Libertadores. Potenzialmente sono anche in testa, considerando i due punti di svantaggio da Boca e Argentinos Jr. Fortunatamente la sfida è di domenica. Le scuole sono chiuse e quindi non ci sono pericoli che a qualche mente illuminata venga l’idea di generare di nuovo il panico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy