Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Allarme blues, la Francia non vince più ma Lloris rilancia: “Niente paura”

BUCHAREST, ROMANIA - JUNE 28: Hugo Lloris of France looks dejected after the UEFA Euro 2020 Championship Round of 16 match between France and Switzerland at National Arena on June 28, 2021 in Bucharest, Romania. (Photo by Marko Djurica - Pool/Getty Images)

La nazionale campione del Mondo in carica, nelle ultime cinque partite, è andata sempre in svantaggio.

Redazione Il Posticipo

Ennesimo pareggio per la Francia. Allarme Blues per Deschamps che si può consolare solo con il carattere dei suoi La nazionale campione del Mondo in carica, nelle ultime cinque partite, è andata sempre in svantaggio anche se poi, in un modo o nell'altro, è riuscita a raddrizzare il risultato. Il pari con l'Ucraina non compromette il girone, perché la nazionale di Sheva ne ha pareggiate addirittura cinque su cinque, ma lascia più di qualche dubbio sulla tenuta di una squadra ormai incapace di vincere.

NEGATIVO -  Per rintracciare una striscia del genere, decisamente inusuale, occorre tornare indietro agli ultimi fallimentari anni della gestione Domenech. La Francia ha subito il gol del vantaggio in ciascuna delle ultime 5 partite, come è accaduto  novembre 2009 al giugno 2010 sotto Raymond Domenech. Deschamp ha aperto questa striscia a Euro2020 impattando nelle sfide del girone con l'Ungheria (1-1) e  il Portogallo (2-2). Negli ottavi di finale contro la Svizzera (3-3) La Francia era andata sotto, ha ribaltato e allungato per poi lasciarsi riprendere e beffare dal dischetto.

BUCHAREST, ROMANIA - JUNE 28: Hugo Lloris of France looks dejected after the UEFA Euro 2020 Championship Round of 16 match between France and Switzerland at National Arena on June 28, 2021 in Bucharest, Romania. (Photo by Marko Djurica - Pool/Getty Images)

PROSPETTIVE - Anche il cammino delle qualificazioni mondiali è proseguito sulla falsariga del torneo continentale, seppur contro avversari oggettivamente più modesti. I blues hanno rischiato di perdere con la Bosnia, recuperando la rete di Dzeko. Contro l'Ucraina, la toppa l'ha messa Martial. Il problema c'è, e va risolto. Lloris ne è consapevole. Il portiere ha parlato ai microfoni dell'Equipe al termine della sfida. "Ci mancano aggressività ed entusiasmo che hanno caratterizzato il mondiale 2018. Siamo consapevoli di avere qualità di altissimo livello e di dover soddisfare le aspettative. Siamo un po' sfiduciati, si avverte anche fra noi calciatori ma è compito di tutti noi alzare l'asticella. Mai come adesso è necessario iniziare a pensare positivo, anche per cambiare il nostro approccio alle gare. Contro la Finlandia non devono esserci alternative al successo. Non voglio provare paura".