calcio

Alla fine… torno a casa: i giramondo che terminano la carriera dove tutto è cominciato

Redazione Il Posticipo

 AMSTERDAM, NETHERLANDS - OCTOBER 13: Dirk Kuyt of The Netherlands speaks to the fans after the match after international retirement during the UEFA Nations League A group one match between Netherlands and Germany at Johan Cruyff Arena on October 13, 2018 in Amsterdam, Netherlands. (Photo by Alex Grimm/Bongarts/Getty Images)

Certo, sono stati presi come esempio gli argentini ma anche gli olandesi non scherzano sul ritorno a casa. Certo, il primo nome risponde forse al più 'argentino' degli olandesi: Dirk Kuyt, giocatore di una classe sconfinata. Dopo la sua prima stagione da professionista al Quick Boys, passa all'Utrecht per cinque anni. L'affermazione arriverà con la maglia del Feyenoord mentre la consacrazione con quella del Liverpool. Dopo sei anni in rosso, va a regalare qualche giocata in Turchia al Fenerbahce. Dopodiché tutti pensano che sia arrivato il momento di tornare a casa. Va al Feyenoord, resta due anni ma... no, non è quella casa sua. Torna al Quick Boys.