Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Alla faccia della scaramanzia: il Real alloggia all’Hotel Titanic…nell’anniversario dell’incidente!

A volte la scaramanzia va sfidata, come a dimostrare di poter essere più forti di qualsiasi influsso. Forse è questo il ragionamento del Real Madrid, che si prepara ad affrontare il match contro il Liverpool...alloggiando all'Hotel Titanic!

Francesco Cavallini

Non è vero ma...ci credo. Che piaccia o no, la scaramanzia svolge un ruolo molto importante nel calcio. Lo fa da sempre, a partire dai primi anni in cui ventidue persone rincorrevano un pallone su campi non certo paragonabili ai tappeti verdi del XXI secolo. Non c'è stato decennio in cui non ci sia qualche storia da raccontare, dalle maledizioni su alcuni campi ai rituali dei calciatori prima di ogni match. Eppure, a volte, la scaramanzia va lasciata da parte. O addirittura sfidata, come a dimostrare di poter essere più forti di qualsiasi influsso. Forse è questo il ragionamento del Real Madrid, che si prepara ad affrontare il ritorno dei quarti di Champions League contro il Liverpool...all'Hotel Titanic.

TITANIC - Niente di strano sul fatto che esista un albergo dal nome simile, del resto il transatlantico più famoso di tutti i tempi è stato registrato proprio al porto di Liverpool. E, nonostante il viaggio inaugurale da Southampton a New York sia stato l'unico della sua storia, la città ha voluto comunque rendere omaggio a quella che è comunque una...celebrità locale. Fa un po' più discutere il fatto che il Real abbia deciso di alloggiare in un hotel così...malaugurante, considerando che la vittoria per 3-1 al Di Stefano del match di andata non mette poi del tutto al riparo da sorprese clamorose. Soprattutto quando di fronte c'è un Liverpool malandato. ma che nelle ultime due stagioni ha portato a casa prima la Champions League e poi la Premier.

 (Photo by Peter Powell - Pool/Getty Images)

COINCIDENZA - E poi, come fa notare AS, forse questa è davvero una sfida alla scaramanzia, perchè la data della partita regala un'altra coincidenza mica da ridere... Si gioca il 14 aprile e proprio in quel giorno del 1912, alle 23:40 (ora di bordo), il Titanic ha colpito l'iceberg al largo di Terranova che ne avrebbe causato l'affondamento poche ore più tardi, con la morte di quasi 2000 persone, molte delle quali originarie di Liverpool. Insomma, quando l'arbitro Kuipers fischierà la fine, mancherà poco all'anniversario numero 109 dell'impatto tra il transatlantico e il blocco di ghiaccio. Un qualcosa che agli amanti della scaramanzia dirà certamente qualcosa, ma che evidentemente non sembra toccare il Real Madrid. Che però dalla storia (del Titanic e della Champions) dovrebbe imparare qualcosa: sempre meglio non sentirsi...inaffondabili!