All-Star MLS-Atletico, calciatori in campo col microfono: vanno in diretta prese in giro e…insulti dal pubblico

All-Star MLS-Atletico, calciatori in campo col microfono: vanno in diretta prese in giro e…insulti dal pubblico

Durante l’All-Star Game tra MLS e Atletico, è stato possibile ascoltare dei commenti direttamente dal campo. Le voci erano quelle di Brad Guzan, di Walker Zimmerman e di Chris Wondolowski, Tutti e tre perfettamente microfonati. Ma anche…infastiditi dal pubblico.

di Redazione Il Posticipo

Il calcio (anzi il soccer) sta prendendo sempre più piede negli Stati Uniti. E la MLS, oltre ad attirare calciatori importanti come Ibrahimovic e Rooney, non differisce di molto dalle altre leghe professionistiche a stelle e strisce. Il connubio tra sport ed intrattenimento è sempre più stretto, al punto che in alcuni casi diventa difficile distinguere tra le due cose. L’All-Star Game è per eccellenza una partita amichevole in cui lo spettacolo deve avere la meglio sui valori tecnici. Ma la cosa più straordinaria in campo non l’hanno fatta i vari Joao Felix, Ibra o Carlos Vela, bensì alcuni calciatori della selezione delle stelle MLS.

COMMENTI DAL CAMPO – Chi ha visto la partita in diretta avrà avuto modo di accorgersi di un qualcosa di molto speciale. Di tanto in tanto era possibile ascoltare dei commenti direttamente dal campo. E non da parte di qualche inviato sulle panchine, come succede spesso nei match di esibizione. Le voci erano quelle di Brad Guzan, portiere dell’Atlanta United, di Walker Zimmerman, difensore del Los Angeles FC, e di Chris Wondolowski, attaccante dei San Jose Earthquakes e maggior realizzatore della storia della MLS. Tutti e tre perfettamente microfonati e interpellati, di tanto in tanto, dal team di commento.  Una scelta che si era già vista lo scorso anno, ma che ora prende sempre più piede.

NOVITÁ – Tutto è iniziato con l’All-Star Game 2017, in cui l’arbitro indossava una telecamera non dissimile a quella dei fischietti di rubgy. Nell’edizione 2018 era già toccato a Guzan essere la voce in campo, ma nessuno aveva ancora pensato di mettere il microfono anche a chi in campo, in teoria, dovrebbe muoversi di più. E invece nella partita contro l’Atletico Madrid l’onore è toccato anche a un difensore e a un attaccante, che hanno passato la partita…a prendere in giro il compagno di nazionale Guzan. Il portiere è anche stato protagonista di un piccolo…incidente di percorso. Il suo microfono, essendo quello più vicino alle tribune, è stato preso di mira da alcuni tifosi. Che non hanno perso tempo…a insultare il portiere in diretta televisiva. Del resto, quando si applicano nuove tecnologie, bisogna anche tenere in conto…qualche rischio!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy