All or Nothing, Mou punge Pep: “Potrei chiedere i diritti di immagine, ma mi accontento di una maglia speciale…”

Continua la battaglia mediatica tra Josè Mourinho e Pep Guardiola. Lo Special One prima…chiede di essere pagato per l’apparizione, poi si accontenta di una maglia dall’importante valore simbolico: quella celebrativa preparata per un derby mai vinto dal City.

di Redazione Il Posticipo

Continua la battaglia mediatica tra Josè Mourinho e Pep Guardiola. Normale, quando più che del campo si continua a parlare della serie-documentario All Or Nothing, che racconta la cavalcata vincente del Manchester City nella scorsa Premier League. In un estratto di un’intervista a Sky Sports il portoghese aveva sottolineato che “Si può fare un film fantastico anche senza mancare di rispetto agli altri. Puoi essere un club ricchissimo e comprare i migliori giocatori del mondo, ma la classe non si può comprare. E loro l’hanno mostrato molto chiaramente, è particolarmente evidente”, accusando i produttori di aver…maltrattato lo United nella narrazione dello scorso campionato.

DIRITTI – Ma ora che l’intervista è stata trasmessa nella sua interezza, le stoccate aumentano. In primis, Mourinho fa un ragionamento…meramente economico. “Compaio nel documentario, quindi potrei anche chiedere i diritti di immagine. Un film senza di me non vende molto. Avevano bisogno che ci fossi anche io“. E in effetti, come in ogni storia che si rispetti, difficile che a un eroe (in questo caso Guardiola) non venga accostato un antagonista. Difficile trovarne uno migliore di Mourinho, che con il tecnico catalano ha sempre avuto un rapporto perlomeno burrascoso. Pronta quindi una causa per ricevere le royalties? Ovviamente no, perchè questa dichiarazione è solo l’anteprima della vera stilettata.

MAGLIA – “Ma se dal City mi inviano una di quelle maglie che avevano nel tunnel quando abbiamo giocato all’Etihad, quelle con su scritto ‘lo abbiamo vinto nel derby’ potrei anche decidere di cedere loro i diritti“. Il tecnico si riferisce ovviamente alle maglie celebrative preparate (e poi non utilizzate) dal City nello scorso aprile, quando una vittoria nella stracittadina casalinga avrebbe matematicamente regalato alla squadra di Guardiola la Premier League. Una partita che sembrava in tasca all’intervallo, con i Citizens in vantaggio per 2-0, ma poi terminata con un clamoroso 2-3 per gli uomini di Mourinho. Che non ha perso l’occasione di ricordarlo al rivale. Insomma, meglio non discutere con lo Special One. Anche perchè sembra abbastanza chiaro che, persino quando perde, alla fine vince sempre lui!

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy