Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Alisson non si ferma più, ma che “sgarbo” a Firmino

Dietro i trionfi del Liverpool di Jürgen Klopp c’è soprattutto una saracinesca brasiliana di nome Alisson: l’ex portiere giallorosso ha cominciato il 2020 con un altro premio dopo aver vinto quasi tutto nella scorsa annata

Redazione Il Posticipo

Alisson ha vissuto un 2019 pazzesco in cui ha vinto tutto col Liverpool in Europa e nel mondo (Champions League, Supercoppa europea e Mondiale per Club) e col Brasile nel suo paese che ha organizzato l'ultima edizione della Copa America. Insomma, l’ex Roma non poteva pretendere di più dopo la sua prima stagione agli ordini di Jürgen Klopp. E il anche questo nuovo anno solare si annuncia ricco di altre soddisfazioni, a cominciare, con ogni probabilità, dalla vittoria in Premier League.

NESSUNO COME LUI - Secondo quanto riportato da Sambafoot.com Alisson è stato votato il miglior giocatore brasiliano in Europa per il 2019. Il portiere si è aggiudicato l'undicesima edizione del Samba Gold con il 35,54% dei voti diventando il primo estremo difensore a sollevare il trofeo: l’ennesimo riconoscimento finito tra le mani dell’ex giocatore cresciuto nell’Internacional di Porto Alegre , affermatosi nella Roma e poi diventato una top player mondiale.

SGARBO RED - Alisson si è aggiudicato il premio anche in maniera piuttosto netta davanti al compagno di squadra Roberto Firmino (23,48%). Al terzo posto si è piazzato invece Thiago Silva (10,46%) che ha disputato una grande stagione da capitano del Psg. L’ex difensore ha vinto il premio istituito nel 2008 per tre volte (2011-13) come il suo connazionale Neymar (2014-15 e 2017). Alisson è invece il terzo giocatore del Liverpool in assoluto a conquistare il premio. Succede proprio a Firmino (2018) e Philippe Coutinho (2016). Tre indizi che fanno una prova: date un brasiliano a Klopp e lo trasformerà con ottime probabilità in un fenomeno.