Alexander-Arnold: la Champions è un sogno… ma “battere” Panucci è un gioco da ragazzi?

Alexander-Arnold: la Champions è un sogno… ma “battere” Panucci è un gioco da ragazzi?

Non solo la Champions! Il terzino del Liverpool è a un passo da un record molto prestigioso: nel mirino c’è Christian Panucci, che si è fatto conoscere col Milan in Europa quando aveva poco più di vent’anni. Il giovane inglese scriverà la storia?

di Redazione Il Posticipo

Semplicemente decisivo: a vent’anni Trent Alexander-Arnold si è già dimostrato un uomo Champions. I tifosi del Liverpool hanno ancora negli occhi le meraviglie fatte dal giocatore contro il Barcellona nella semifinale di ritorno ad Anfield: suo il traversone decisivo per il primo gol di Georginio Wijnaldum (2-0), ma soprattutto l’assist vincente direttamente da calcio d’angolo per Divock Origi (4-0) che ha permesso al Liverpool di fare l’impresa e qualificarsi alla prossima finale di Champions League. La seconda di fila per il club… e per Alexander-Arnold ovviamente!

PANUCCI BATTUTO? – Al Wanda Metropolitano il giocatore alzerà la sua prima Champions dopo aver fatto il record? Stando a quanto riportato dal Daily Mail, Alexander-Arnold è a un passo dalla storia in tutti i sensi! Qualora il ventenne dovesse partire da titolare contro il Tottenham diventerebbe il giocatore più giovane ad avere iniziato due finali di fila dal primo minuto. Il terzino può battere il record fatto registrare dall’ex difensore Christian Panucci, entrato nella storia col Milan all’età di 22 anni quando è stato schierato titolare contro l’Ajax nella finale 1994-95 (era già successo l’anno prima contro il Barcellona ad Atene nella finale stravinta dal club rossonero per 4-0).

IN CRESCITA – Jürgen Klopp potrebbe confermare tre dei quattro difensori già in campo un anno fa nella finale di Kiev persa contro il Real Madrid di Zinedine Zidane: oltre ad Alexander-Arnold, dovrebbero avere la seconda chance di fila di diventare campioni d’Europa sia Virgil van Dijk che Andy Robertson. Rispetto a un anno fa l’unico ad aver perso il posto è stato Dejan Lovren in favore di Joël Matip. Klopp spera che a fare la differenza possa essere di nuovo Alexander-Arnold, cresciuto in maniera esponenziale nelle due ultime stagioni. Quest’anno ha realizzato 16 assist in tutte le competizioni e a vent’anni ha una seconda chance per vincere la sua prima Champions. Alla faccia di Panucci?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy