Albertini, l’ex milanista…che promuove l’Inter: “Attento Barça, Conte è incredibile e la squadra lo segue…”

Albertini, l’ex milanista…che promuove l’Inter: “Attento Barça, Conte è incredibile e la squadra lo segue…”

Un grande ex del Milan, con una breve ma significativa esperienza al Barcellona. Quanto dovrebbe bastare per un pronostico a senso unico del match del Camp Nou. E invece no, perchè Demetrio Albertini vede nell’Inter un pericolo per i blaugrana.

di Redazione Il Posticipo

Un grande ex del Milan, con una breve ma significativa esperienza al Barcellona. Quanto dovrebbe bastare per un pronostico a senso unico del match del Camp Nou. E invece no, perchè Demetrio Albertini vede nell’Inter un pericolo per i blaugrana. E come spiega in un’intervista a Mundo Deportivo, ritiene che la maggior parte del merito sia di Antonio Conte. Un allenatore in grado di tirare fuori dai suoi calciatori più di quanto essi stessi pensino di poter dare.

COMPLICATA – E quindi, nonostante la “fortezza Camp Nou”, Valverde e i suoi devono fare attenzione, perchè la nuova Inter non è un avversario da sottovalutare. E al momento del pronostico, Albertini lo spiega bene. “Che partita mi aspetto? Non lo so, sarà un match difficile e complicato per entrambe le squadre. Il Barça sta giocando molto bene in casa, ha una storia importante ed è la squadra più forte del gruppo. Ma l’Inter ha fatto ottimi acquisti e ha un allenatore di livello incredibile come Antonio Conte. Sta ponendo le basi per tornare a essere una squadra importante. E anche se parte favorito, per il Barcellona può essere una partita davvero molto complicata”.

PREGI E DIFETTI – Il tutto…grazie a Conte. Che evidentemente all’ex centrocampista rossonero piace molto. “Tra i punti a favore dell’Inter c’è il suo allenatore. Antonio Conte rappresenta la mentalità, è un tecnico che riesce a tirare fuori il 110% dai suoi giocatori. Uno che sa molto bene qual è il lavoro che deve fare un allenatore sia per i singoli calciatori che per avere la squadra migliore. E poi un altro pregio è che la squadra lo sta seguendo molto bene. Per quello che riguarda i difetti, credo che giochino assieme da troppo poco e può succedere che, in caso di un momento di difficoltà durante la partita, possano non avere ancora la mentalità giusta per uscirne”. Ma sapendo come potrebbe prenderla il loro tecnico, faranno di tutto per provarci…

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy