Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Al Real Madrid non si guarda in faccia a nessuno: niente rinnovo di contratto e arriva il benservito a…Zidane

Nei Blancos finiscono in panchina o in tribuna mister 60 milioni Jovic, un quattro volte campione d'Europa come Bale e uno dei maggiori talenti del Sudamerica come James Rodriguez. Nessuno però può lamentarsi più di tanto, perchè per rientrare...

Redazione Il Posticipo

Molto si può dire al Zinedine Zidane allenatore, ma non che faccia preferenze. Il tecnico francese non guarda in faccia a nessuno quando si tratta di prendere decisioni scomode, senza guardare troppo al palmares personale dei calciatori o al prezzo del loro cartellino. Quindi nei Blancos finiscono in panchina o in tribuna mister 60 milioni Jovic, un quattro volte campione d'Europa come Bale e uno dei maggiori talenti del Sudamerica come James Rodriguez. Nessuno però può lamentarsi più di tanto, perchè per rientrare nelle grazie del transalpino non basta neanche...chiamarsi come lui. E a dimostrarlo c'è la storia di Luca, il figlio di Zizou.

ADDIO - Dopo sedici anni alla Ciudad Deportiva, Luca Zidane non sarà più un calciatore del Real Madrid. L'EveningStandard spiega che i campioni di Spagna non gli rinnoveranno il contratto, dopo che in questa stagione il portiere è stato in prestito al Racing Santander, che tra l'altro è anche retrocesso dalla Segunda Division alla Segunda B. Il ragazzo non ha convinto e il cognome alla fine ha contato poco di fronte a una carriera che non è stata certo degna di quel che Luca ha scritto sui documenti e incastonato nel DNA. Il rapporto con il Real Madrid scadeva al termine della stagione e dalle parti di Valdebebas a nessuno è venuto in mente di proporre un prolungamento.

TROPPE PAPERE - Del resto, la storia di Luca Zidane con i Blancos si è limitata a qualche apparizione in prima squadra (concessa...da papà) e alla maglia da titolare con la seconda squadra, il Castilla. All'Alfredo di Stefano, però, sono arrivate un po' troppe "cantadas", come chiamano in Spagna le papere. E quindi si è tentato di dare una possibilità al figlio di Zizou in una squadra diversa. L'annata del Racing Santander non ha però sciolto i dubbi su di lui, anzi, li ha confermati. Dunque, seppur certamente con un po' di rammarico, il Real Madrid ha dato il benservito...a Zidane. Non che, dopo l'addio del tecnico a seguito della finale di Kiev, da quelle parti non siano abituati alla questione...