Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Al Nassr, dopo CR7, tentativo per Hazard: Garcia ne sarebbe entusiasta… e anche il Real

Al Nassr, dopo CR7, tentativo per Hazard: Garcia ne sarebbe entusiasta… e anche il Real - immagine 1
La strategia del club arabo è chiara: attrarre grandi nomi del calcio europeo che hanno ancora più di qualcosa da dare al calcio e ridisegnare gli equilibri per ergersi a punto di riferimento del continente asiatico. La Casa Blanca non si...

Redazione Il Posticipo

Al Nassr a caccia di stelle. Il club saudita, attuale leader del campionato, non intende fermarsi all'acquisto di Cristiano Ronaldo. E, come riportato da Foot Mercato, ha in mente anche di offrire un contratto "XXL" ad Hazard, Sergio Ramos e Kanté.

STRATEGIA

—  

La strategia del club arabo è chiara: attrarre grandi nomi del calcio europeo che hanno ancora più di qualcosa da dare al calcio e ridisegnare gli equilibri per ergersi a punto di riferimento del continente asiatico. Fra l'altro l'eventuale arrivo di Hazard, è una idea che piace molto a Rudi Garcia. L'allenatore francese lo conosce molto bene per averlo allenato e fatto conoscere al grande calcio ai tempi del Lille quando insieme vinsero un titolo contro ogni pronostico nel 2010/2011.

REAL MADRID

—  

Anche il Real Madrid sarebbe entusiasta dell'idea. Il nazionale belga, che ha recentemente annunciato il suo ritiro dalla nazionale, sta faticando e non poco a trovare minutaggio e consensi nel Real Madrid. Carlo Ancelotti gli ha concesso più di un'ora di gioco in Copa del Rey contro il Cacereno prima di arrendersi all'evidenza e sostituirlo. Prova che definire opaca è un eufemismo. Contro poco più di un club semiprofessionistico la prestazione di Hazard è stata sconfortante. Zero gol, zero assist e zero tiri in porta. Quanto basta per essere un inquilino abbastanza indesiderato alla Casa Blanca che saluterebbe ben volentieri un addio.

Al Nassr, dopo CR7, tentativo per Hazard: Garcia ne sarebbe entusiasta… e anche il Real- immagine 2

SCELTA

—  

Hazard, che nelle intenzioni del club avrebbe dovuto sostituire Cristiano Ronaldo, ha un contratti da top player che lo rende un esubero di lusso. Ecco perché, di fronte a un eventuale addio, nessuno si strapperebbe i capelli. Resta da capire quali siano le intenzioni del calciatore, che sarà di fronte alla classica scelta di vita: a 32 anni, in teoria, avrebbe ancora la possibilità di giocare in campionati top europei. In Asia avrebbe meno pressioni e uno stipendio anche superiore a quello già da nababbo che percepisce al Real. Nel dubbio, l'unica certezza è che il dado è tratto.