Al-Khelaifi interviene su Messi al PSG: “Al momento non posso parlarne”. Ma una sua battuta…diventa una notizia!

Messi a Parigi assieme a Neymar e Mbappè. Una situazione che definire affascinante è dire poco, ma che potrebbe diventare realtà. L’invito di O Ney al…ricongiungimento con la Pulce non è certamente caduto nel vuoto, anche se dal Parco dei Principi arriva un no comment. Eppure una battuta di Al-Khelaifi…

di Redazione Il Posticipo

Messi a Parigi assieme a Neymar e Mbappè. Una situazione che definire affascinante è dire poco, ma che potrebbe diventare realtà. L’invito di O Ney al…ricongiungimento con la Pulce non è certamente caduto nel vuoto, perchè l’argentino tra qualche settimana sarà libero di parlare con qualsiasi club, visto che il suo contratto con il Barcellona è in scadenza. E l’ipotesi che il numero 10 blaugrana possa decidere di tentare l’avventura a Parigi non è poi così campata in aria. Dalla Ville Lumiere, comunque, non ci si sbilancia al riguardo. Anche se una battuta di troppo fa letteralmente esplodere un caso che non esiste…almeno finora.

ARRIVA? – Tutto, come spiega Mundo Deportivo, nasce da una telefonata a Nasser Al-Khelaifi, numero uno del PSG, fatta dalla trasmissione Touche Pas a Mon Poste. La domanda al proprietario del Paris Saint-Germain non può che essere una sola: “Messi arriva a Parigi?”. Dal Parco dei Prinicipi arriva il più classico dei no comment, che però lascia pensare. “In questo momento non posso parlarne”, spiega Al-Khelaifi. Che poi scherza sul fatto di essere a Barcellona proprio in quegli istanti. Una battuta innocente, che però si trasforma in una notizia, al punto che lo stesso proprietario del club campione di Francia è costretto a smentire tutto e a spiegare che in realtà si trova a Londra.

STIPENDI – Intanto però continua il mistero sul futuro della Pulce e ci si chiede, facendo i conti in tasca al PSG, se è davvero possibile che nella prossima stagione i parigini si possano presentare con una…MNM che farebbe paura a chiunque. Messi, del resto, arriverebbe a parametro zero, abbattendo uno dei grandi problemi che avrebbe qualsiasi club, ovvero pagarne il cartellino. Dall’altro lato, però, le pretese contrattuali dell’argentino potrebbero spaventare, considerando che difficilmente ci si muoverebbe dalle cifre che percepisce al momento a Barcellona (ovvero uno stipendio che varia tra i 50 e i 60 milioni a stagione). Aggiungendo anche i contratti di Neymar (35 milioni) e di Mbappè (21), una bella spesa per il PSG. Ma del resto, com’è che si dice? “Roba da sceicchi”…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy