Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Al Camp Nou Pjanic è un caso: in Liga 599 minuti e fermo da un mese, il sogno sta diventando un incubo

(Photo by Eric Alonso/Getty Images)

Di certo il bosniaco immaginava il suo approdo al Barcellona in maniera molto diversa. Il centrocampista si è ritrovato a lavorare con un allenatore...che non lo ha richiesto e che lo schiera con il contagocce. E quindi forse qualcosa che non...

Redazione Il Posticipo

A volte i sogni, persino quelli più belli, possono diventare dei veri e propri incubi. Difficile capire se è già accaduto per Miralem Pjanic, ma di certo il bosniaco immaginava il suo approdo al Barcellona in maniera molto diversa. Erano anni che si sussurrava che i blaugrana volessero fare dell'ex Roma e Juventus l'erede di Iniesta e quando il centrocampista è giunto finalmente al Camp Nou in cambio di Arthur il destino sembrava doversi compiere. E invece prima Pjanic si è ritrovato in un club nel bel mezzo del caso Messi e poi con un tecnico che non sembra credere molto nelle sue capacità...

599 MINUTI - Del resto, l'annuncio del suo acquisto è arrivato a fine giugno 2020, quando in panchina al Camp Nou c'era ancora Quique Setien. Ora invece, dopo gli sconvolgimenti estivi, a guidare la...Barça c'è Ronald Koeman. Che, numeri alla mano, almeno nella Liga lo vede come una riserva. Difficile definire altrimenti chi ha giocato appena i 23% dei minuti disponibili in campionato, 599 su 2520. L'ex calciatore di Juventus e Roma in campionato è ormai desaparecido da un mese, con l'ultima presenza registrata il 24 febbraio, con 45' giocati contro l'Elche. E c'entra poco l'infortunio che lo ha tenuto fuori tra fine febbraio e inizio marzo, perchè anche quando è tornato disponibile il bosniaco si è seduto in panchina. E i numeri sono spietati: solo in sei casi Pjanic è stato titolare in Liga. Meglio in Champions, con sei presenze su sei da titolare nel girone e due spezzoni contro il PSG agli ottavi.

CASO - Ma ce n'è comuque abbastanza per parlare di "caso" ed è infatti così che titola AS. Anche perchè alcune delle titolarità nelle altre competizioni sono arrivate in casi particolari, come la partita di Copa del Rey contro il Cornellà, non esattamente un segnale di fiducia da parte di Koeman. Un qualcosa che Pjanic non riesce a sentire e di cui si è recentemente lamentato. Il bosniaco vuole giocare di più, ma nel centrocampo dell'olandese non trova proprio spazio. Il tecnico, quando è stato interrogato al riguardo, ha sempre dato risposte di campo. "Sono decisioni tattiche, il gioco è diverso rispetto a quello che faceva alla Juventus, noi pressiamo più alto. Ma è arrivato più tardi e di certo migliorerà", aveva spiegato a dicembre. Ma i mesi passano e la situazione non pare essere cambiata. E va a finire che il sogno dell'ex Juventus e Roma si trasformerà...in un incubo.

Potresti esserti perso