Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ajax, Lisandro Martinez lancia la sfida: “Visto che abbiamo gli stessi punti dell’AZ, giochiamo e vediamo chi vince il campionato”

La UEFA ha parlato: l'imperativo è terminare la stagione 2019/20. In alcuni paesi sono però vietate le manifestazioni sportive anche a porte chiuse. Come in Olanda, dove è tutto fermo fino a settembre. L'Eredivisie, quindi, rischia di rimanere...

Redazione Il Posticipo

La UEFA ha parlato: l'imperativo è terminare la stagione 2019/20. Nel caso non ci si dovesse riuscire, poi, varranno i risultati raggiunti sul campo per la qualificazione alle coppe europee. Il che, in fondo, è tutto ciò che serve alla federazione continentale, che ha molti margini di decisione su quello che riguarda Champions ed Europa League, ma meno potere sul destino dei campionati stessi. Anche e soprattutto considerando che in alcuni paesi sono vietate le manifestazioni sportive anche a porte chiuse. Come in Olanda, dove è tutto fermo fino a settembre. L'Eredivisie, quindi, rischia di rimanere senza campione, seppure con le squadre qualificate alle competizioni europee decise attraverso la classifica.

TITOLO - In Champions ci andrà di certo l'Ajax, primo in classifica a pari punti con l'AZ Alkmaar. Prima dello stop definitivo, in Olanda c'è però stata una gran polemica per la scelta dei Lancieri di appoggiare la chiusura anticipata del campionato. Molti, come Louis Van Gaal, hanno visto nella posizione del club di Amsterdam la volontà di ottenere il titolo a tavolino, considerando che negli scontri diretti la squadra di Ten Hag è davanti ai rivali. Qualcuno però non ci sta a far finire tutto così. A parlare è Lisandro Martinez, difensore dell'Ajax, che a TyCSport fa una sua proposta. Che è molto intrigante, ma chissà quanto fattibile.

SFIDA - "Io non penserò a me stesso, non sono un egoista. Se si prende una decisione, deve essere uguale per tutti i campionati in Europa". Dunque, se gli altri finiscono il campionato, anche in Eredivise va eletto un campione. L'argentino però non ci sta a vincere il trofeo per gli scontri diretti e lancia una provocazione:" Visto che noi abbiamo gli stessi punti dell'AZ, mi piacerebbe giocare una partita, noi contro di loro, e vedere chi vince il campionato". Una scelta che, oltre che a Martinez, piacerebbe di certo anche a molti tifosi. Una finale scudetto, del resto, non è roba che si vede tutti i giorni. Resta però da vedere che ne penserebbe il governo. Forse, per risolvere almeno un problema (per quanto certamente secondario) uno strappo alla regola sarebbe anche permesso...