calcio

Ajax, la UEFA dice no ai “tre uccellini” sulla maglia dedicata a Bob Marley

BERGAMO, ITALY - OCTOBER 27: Lassina Traore of Ajax Celebrates 00-2 during the UEFA Champions League  match between Atalanta Bergamo v Ajax at the Stadio Atleti Azzurri d Italia on October 27, 2020 in Bergamo Italy (Photo by Mattia Ozbot/Soccrates/Getty Images)

La UEFA ha chiesto e ottenuto dalla Federcalcio di "cancellare" i tre volatili in quanto simboli considerati estranei allo sponsor e al logo del club

Redazione Il Posticipo

La storia dei tre uccellini che generano discordia fra l'Ajax e la UEFA. Come riportato da AS l'Ajax è sceso in campo nello scorso weekend con lo Zwolle indossando la terza maglia, ma con una particolarità. Nelle intenzioni del club, l'ispirazione della casacca era legata alla canzone "Three Little Birds" di Bob Marley.

OMAGGIO - Una scelta fra omaggio e marketing. Il pezzo del cantante giamaicano, divenuto l'inno dei lancieri, ha caratterizzato la scelta di una linea di abbigliamento studiata appositamente per richiamare lo storico brano, con tre uccellini colorati di rosso verde e giallo sotto il collo. In campo, però, non si sono visti. Nessuna dimenticanza, La UEFA ha chiesto e ottenuto dalla Federcalcio di "cancellare" i tre volatili in quanto simboli considerati estranei allo sponsor e al logo del club. Come riportato oltre i Pirenei, è una questione di regolamento. Sulla maglia di ogni squadra sono ammessi solo loghi che fanno riferimento al club e quelli che sono pagati dagli sponsor, che possono apparire in altri punti come manica, parte posteriore alta o bassa.

 AMSTERDAM, NETHERLANDS - AUGUST 25: Ky-Mani Marley son of Bob looks on during the Eredivisie match between Ajax and Emmen at Johan Cruyff Arena on August 25, 2018 in Amsterdam, Netherlands. (Photo by Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)

ANDRA' BENE - Una decisione che ovviamente non è andata giù ai tifosi dell'Ajax, legatissimi alla figura di Bob Marley. Nessuno però proibirà di continuare ad acquistarle. Al momento del lancio, come riportato da sportbibleil sito del club olandese, dopo essere crashato, ha dovuto imporre un codice di accesso per far fronte all'enorme richiesta. Il fenomeno è andato ben oltre le previsioni, assumendo risonanza mondiale. La figlia di Marley, Cedella, su ESPN ha espresso la sua emozione. "Sono commossa dal fatto che l'Ajax abbia preso Three Little Birds e ne lo abbia trasformato nel proprio inno. Storie come questa mi scaldano il cuore e mostrano quanto possano essere di grande impatto canzoni come Three Little Birds. Il calcio era tutto per mio padre e per usare le sue parole: 'il calcio è libertà'". Dunque nonostante il divieto, dunque, l'Everything's Gonna Be Alright risulterà oltre che orecchiabile quanto mai attuale.