calcio

Aimèè, la “Vampira” che ha scandalizzato il Messico…

Redazione Il Posticipo

Nonostante tutto, la Federcalcio messicana non ha emesso alcun provvedimento, anzi, ha addirittura parlato di libertà personale dei giocatori. Non potevano essere puniti perché non hanno saltato allenamenti, né riunioni tecniche, né hanno lavorato male. E la controprova è giunta dal rendimento della nazionale a Russia 2018, con la (solita) qualificazione agli ottavi, salvo poi subire l'eliminazione dal Brasile di Neymar.

Potresti esserti perso