Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Aguero, problemi di adattamento…in macchina: “È un casino, o sto male io o la gente per strada a Barcellona”

BARCELONA, SPAIN - MAY 31: Sergio Aguero holds a FC Barcelona shirt up as he is presented as a Barcelona player at the Camp Nou Stadium on May 31, 2021 in Barcelona, Spain. (Photo by David Ramos/Getty Images)

Mentre sta recuperando dall'infortunio che lo terrà fermo ancora per un po', il Kun ha cominciato a farsi qualche giro in macchina nella sua nuova città. Ma la descrizione che Aguero fa delle strade di Barcellona non è esattamente positiva...

Redazione Il Posticipo

Arrivare in una nuova squadra è sempre un'esperienza particolare, anche per calciatori dalla carriera importantissima. Nuovi compagni, nuova casa e persino...nuove strade. Una situazione che a Barcellona sta creando non pochi problemi al Kun Aguero. L'argentino, dopo una manciata di anni a Madrid e un decennio a Manchester, si ritrova in Catalogna. E mentre sta recuperando dall'infortunio che lo terrà fermo ancora per un po', ha cominciato a farsi qualche giro in macchina. Il risultato, però, è raccontato in una delle tante dirette su Twitch che fa il calciatore dell'Albiceleste. E la descrizione che Aguero fa delle strade di Barcellona non è esattamente positiva...

GIRARE A DESTRA - E non tanto per le strade in sè, quanto per il traffico e per il modo di guidare della gente del posto. Che, a quanto racconta il Kun, non apprezza per nulla i cambi di corsia. "La verità è che le strade di Barcellona sono un casino. Sono su una strada principale e il GPS mi dice che devo girare a destra. Ma quando devi girare a destra, devi metterti nella corsia di destra, giusto? E invece mi suonano il clacson. Tantissimi clacson. Ma scusate, se devo girare a destra...". Difficoltà di adattamento impreviste, che non vengono neanche mitigate...dall'atteggiamento dei catalani. Anzi, l'argentino racconta direttamente di uno scambio di opinioni con un tassista al riguardo.

RIMPROVERATO - "Un tassista mi si è affiancato per rimproverarmi e io gli ho detto 'scusami fratello, ma se devo girare a destra mi devo mettere nella corsia di destra'. E lui mi ha risposto 'no no, la tua corsia è quella'. E io gli faccio 'ho capito, ma poi quando devo girare se taglio la corsia ti vengo addosso!'". Dilemmi amletici per il centravanti, che a questo punto non sa più...cosa pensare. "Quindi, o sto male io o sono le strade di Barcellona a essere messe male. E io credo che siano loro". Un Kun che quindi si trova meglio in campo che per strada in Catalogna. E considerando che per dieci anni ha anche guidato...dall'altro lato della strada, è decisamente tutto dire!