Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Agüero non ci sta: “Oggi salgono tutti sul carro del Kun ma fino a poco fa… mi massacravano”

SAO PAULO, BRAZIL - JULY 06: Sergio Aguero of Argentina celebrates after scoring the opening goal with teammate Lionel Messi during the Copa America Brazil 2019 Third Place match between Argentina and Chile at Arena Corinthians on July 06, 2019 in Sao Paulo, Brazil. (Photo by Alexandre Schneider/Getty Images)

A pochi giorni dall'addio al City Agüero è osannato. L'argentino, però, si risente per i commenti dei tifosi sui social. Oggi, sono tutti in preda alla malinconia ma fino a poco fa... lo massacravano.

Redazione Il Posticipo

Il sospetto era forte, gli indizi c'erano e ora arriva anche la conferma da parte di Guardiola. Dopo la finale di Champions League, Sergio Agüero firmerà un contratto con il Barcellona lasciando il Manchester City a parametro zero. Se ne andrà provando a conquistare un ultimo trofeo, il migliore che possa vincere, e dopo aver superato il record di un giocatore come Wayne Rooney per gol con una sola maglia in Premier League. L'argentino, però, si risente per i commenti dei tifosi (e non solo) sui social. Oggi, sono tutti in preda alla malinconia ma fino a poco fa...lo massacravano.

LE CRITICHE - Superare in Premier League un record qualsiasi di Wayne Rooney non. è affatto una cosa banale. Tuttavia, negli ultimi mesi, l'attaccante argentino era stato bersagliato da molti tifosi in parte per via del suo contratto in scadenza ma anche per le sue sessioni ai videogame e a qualche partita sotto i suoi standard. Come riporta Marca, il sudamericano ha detto in live su Twitch: "Oggi salgono tutti sul carro e dicono 'quanto è grande il Kun', 'che bello il record' quando qualche mese fa mi hanno massacrato. Ma ehi, niente da dire. Preferisco concentrarmi sulle partite della nazionale, anche se tutti stanno solo aspettando il mio minimo errore. E se succede qualcosa, sanno già che in Argentina la prima cosa che diranno è che Kun sta trasmettendo su Twitch".

 (Photo by Alex Livesey/Getty Images)

LO STREAM - È proprio la passione e l'abitudine del Kun per gli streaming su Twitch con sessioni di videogioco e chiacchiere con amici e fan ad avergli causato molte critiche. Molte delle quali provenienti proprio dalla sua Argentina. "Non mi interessa se a loro non piace, prima non gli piaceva. Ho iniziato a trasmettere per il buon rapporto con voi, ma ad alcuni non piaceva e hanno iniziato a dire che se mi infortuno è perché sto troppo seduto... che non sto pensando al calcio... ma cosa c'entra lo stream? Come se stessi guidando una moto... quindi come se così potessi farmi male". L'argentino è molto seccato da queste critiche. Del resto, tifosi e fan dovrebbero concentrarsi più di quello che un giocatore fa in campo e cercare lì le proprie risposte più che sui social.