Aguero impara dal suo ex suocero: contro l’Arsenal arriva…la “Mano de Dios 2.0”

Aguero impara dal suo ex suocero: contro l’Arsenal arriva…la “Mano de Dios 2.0”

Certe cose, evidentemente, sono di famiglia. Anche se la famiglia, a ben vedere, è acquisita. Ma le cose in comune tra il Kun Aguero e il suo ex suocero, Diego Armando Maradona, sono parecchie, compresa…la capacità di utilizzare le mani per segnare!

di Redazione Il Posticipo

Certe cose, evidentemente, sono di famiglia. Anche se la famiglia, a ben vedere, è acquisita. Ma le cose in comune tra il Kun Aguero e il suo ex suocero, Diego Armando Maradona, sono parecchie, anche al netto di Giannina, figlia del Diez ed ex moglie del calciatore del City. A partire dalla nazionalità, l’altezza, la zona di campo preferita e…la capacità di utilizzare le mani per segnare. E se Maradona ha reso celebre la “mano de Dios” con la rete all’Inghilterra nel mondiale del 1986, Aguero ha ricordato ai sudditi di Sua Maestà che gli argentini…non stanno molto simpatici agli inglesi. Soprattutto ai tifosi dell’Arsenal.

MANO DE DIOS – La squadra di Emery ha infatti subito non poco il Kun, che con una tripletta ha firmato la vittoria per 3-1 della squadra di Guardiola contro i Gunners. Ma soprattutto, l’argentino ha fatto arrabbiare tutti con la terza rete. Al minuto 61, l’attaccante del City si lancia su un cross di Sterling e spinge la palla in porta. Tutto bene e pallone portato a casa, se non fosse che c’è un fallo di mano abbastanza evidente. Non volontario, forse, ma di certo fondamentale, visto che il bomber non tocca il pallone con nessun’altra parte del corpo. E sui social è subito… “mano de Dios 2.0”, anche a trentatrè anni di distanza dalla furbata di Maradona.

REAZIONI – I tifosi dell’Arsenal sono ovviamente furiosi, perchè alla fine la terza rete di Aguero mette al sicuro un risultato che comunque era abbastanza in bilico vista la buona gara dei Gunners. Gli spettatori neutrali, invece, si divertono a scherzare sulla situazione. E quindi c’è chi parla di “tripletta perfetta” (testa, piede…e mano), chi invece pubblica un fotomontaggio dell’arbitro, Atkinson, con tanto di benda sugli occhi. Ma in realtà, la parola più utilizzata nei commenti è…VAR. Molti sono convinti che con l’aiuto tecnologico, che in Inghilterra ancora non c’è, sarebbe stato semplicissimo stabilire che il gol del Kun era irregolare. Ma del resto, sono stati gli stessi club a ritardarne l’introduzione. E quindi, almeno per un’altra mezza stagione, ci può mettere…anche la mano qualcuno!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy