Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Aguero e i giochi di ruolo. “Mi hanno bloccato la carta per un giorno, ma ora sono il #1 del mio server”

BARCELONA, SPAIN - DECEMBER 15: Sergio 'Kun' Aguero of FC Barcelona applauds during a press conference to announce his retirement from football at Camp Nou on December 15, 2021 in Barcelona, Spain. (Photo by Alex Caparros/Getty Images)

La sua ultima "impresa" si lega ad un agonismo che conserva ancora intatto, seppur trasmesso dal campo di calcio a quello... virtuale.

Redazione Il Posticipo

Il presente di Sergio Aguero è lontano dal calcio ed è soprattutto su Twitch. L'ex attaccante condivide sulla piattaforma molte ore del tempo libero a sua disposizione. E racconta anche diversi aneddoti legati alla sua attualità regalando momenti di assoluta originalità. La sua ultima "impresa" si lega ad un agonismo che conserva ancora intatto, seppur trasmesso dal campo di calcio a quello... virtuale.

BLOCCATO - El Kun, come si dice in gergo, è rimasto "incastrato". Giocando con il suo cellulare non riusciva in alcun modo a superare il livello di difficoltà. E per riuscire ad andare oltre, non ha badato a spese. A tal punto che per l'eccessivo numero di transazioni la sua carta di credito è rimasta bloccata. L'ex attaccante di City e Barcellona ha spiegato l'accaduto ai suoi fan. “Sono preso da un gioco di ruolo in cui attacchi e difendi. Un giorno mi sono svegliato e sono passato da tre milioni di energia a due milioni. Ero stato attaccato e potevo vedere chi era. Il colpevole era uno dei leader del server. Ci ho parlato e gli ho promesso che presto lo sarei diventato anche io".

AGONISMO - L'interlocutore, che evidentemente non sapeva con chi stesse chattando, lo ha preso in giro. "Mi ha detto che sarebbero serviti almeno diecimila dollari per batterlo. E io gli ho risposto, ok subito. Ho iniziato a comprare, a comprare, a comprare. Ho messo a punto il mio piano e ho portato la base al livello 25. Solo che per arrivare a questo livello ho dovuto acquistare e operare delle transazioni per diversi giorni. Piccole cifre, ma ripetute. E sempre uguali". Quanto basta per attivare la procedura di sicurezza. "A un certo punto la carta è stata bloccata. E ho detto quello che è successo, sono stato bloccato". Tempo 24 ore e tutto è stato risolto. "Il giorno dopo ho acquistato di nuovo. Non so quanto ho speso. So solo che il mio avversario mi ha mandato un messaggio dicendo che stava crescendo troppo in fretta e gli ho detto che lo stavo facendo apposta, proprio per respingere i suoi attacchi. E adesso sono diventato io il numero 1 sul server ". Insomma, mai fare arrabbiare un campione, anche nei videogiochi...