Affamato e fiducioso: il Siviglia si gode il nuovo Chicharito Hernandez

Affamato e fiducioso: il Siviglia si gode il nuovo Chicharito Hernandez

Gli spagnoli esordiscono in Europa League con una vittoria: tre punti e tre gol e il primo è del nuovo acquisto… affamatissimo: Javier Hernandez.

di Redazione Il Posticipo

Una squadra come il Siviglia non poteva permettersi un esordio diverso. L’Europa League dei ragazzi di Julen Lopetegui, che questa competizione l’hanno vinta diverse volte, partono benissimo con tre punti e tre gol. Il secondo gol è di Munir, arrivato a Barcellona nel 2019 ma a gennaio; il terzo è di Oliver Torres, acquisto estivo arrivato dal Porto. Ma è il gol che apre la partita, quello di Hernandez a dare un messaggio: questo Siviglia, proprio come il Chicharito è “affamato”.

AFFAMATO  – A fine partita, come riportato da Marca, il Chicharito Hernandez, commenta la sua rete: “È stato un grande gol, molto importante perché non stavamo bene. Loro stavano spingendo. Spero che l’allenatore e i miei compagni di squadra siano felici”. Quindi il chiarimento su un’esultanza a “bocca piena”. “Sono molto affamato. Ho tantissima voglia di giocare e credo che si rifletta in campo. Poi è chiaro che tutti possiamo sbagliare e avere cattive prestazioni, ma spero che siano pochissime“, ha continuato l’ex attaccante di Real Madrid, Manchester United e West Ham.

FIDUCIOSO – Il messicano ha sottolineato anche l’ottima coralità nella fase offensiva del gioco di Lopetegui che proprio al Real non si era vista granché. “Luuk De Jong ha fatto delle ottime prestazioni nelle partite precedenti anche se non ha segnato. Abbiamo un atteggiamento positivo. E con il nostro sforzo, vogliamo dare tutto a beneficio della squadra. Ci sono molti nuovi innesti, ma si è creata una buona chimica e stiamo dando tutti il massimo. Le sensazioni sono molto buone“. Insomma, oltre che affamato, il messicano sembra davvero soddisfatto. Inoltre appare fiducioso per il minutaggio ora che si avvicina anche l’inizio della Copa Del Rey. Certo, cominciare l’avventura europea nella propria nuova squadra con un gol, non è proprio il peggiore degli inizi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy