calcio

Ada Hegerberg come CR7: tre Champions di fila e adesso…il Pallone d’Oro

La bionda classe 1995 si trasforma magicamente in...Cristiano Ronaldo. Cos'ha in comune con il portoghese, escludendo il premio appena vinto? Beh, qualche numero che fa pensare proprio al campione di Funchal.

Redazione Il Posticipo

Il Pallone d'Oro apre ai giovani e alle donne. E se il premio Kopa finisce prevedibilmente a Kylian Mbappè, anche il Pallone d'Oro femminile va a una calciatrice che gioca in Francia. Ada Hegerberg ha ventitré anni ma è già una veterana. Norvegese, è passata prima per la Germania e poi è arrivata a Lione. Dove la bionda classe 1995 si trasforma magicamente in...Cristiano Ronaldo. Cos'ha in comune con il portoghese, escludendo il premio appena vinto? Beh, qualche numero che fa pensare proprio al campione di Funchal. Intanto, tre Champions League consecutive, che non fanno mai male. E poi i gol. Tanti.

NUMERI IMPRESSIONANTI - Anzi, tantissimi, a medie degne di CR7. Del resto, quando le statistiche segnano più reti che partite giocate, normale che un confronto del genere venga in mente. E Ada Hegerberg non è un semplice centravanti, ma una vera e propria macchina da gol. In questa stagione finora sono "solo" sedici in quindici partite, ma guai a pensare che il Pallone d'Oro non sia stato meritato. Del resto, quando in nove match di Champions si fanno quindici reti, di cui una in finale, significa che ci si trova davanti a una campionessa. Il fatto che poi in campionato i numeri siano ancora più assurdi, con un gol e mezzo circa a partita (20 match, 31 gol), dovrebbe bastare per convincere tutti.

AH14 - E a guardare le stagioni precedenti, con totali che superano ampiamente le cinquanta reti stagionali, il confronto con il portoghese si fa sempre più...logico. Insomma, la ragazza ha le idee chiare. Gioca con il numero 14 e, a giudicare dal suo profilo Instagram è tutta calcio e famiglia. Un po' come quel ragazzo con il numero 7, che stavolta il Pallone d'Oro non lo ha vinto, ma che in bacheca ne ha comunque già cinque. Un traguardo importante, ma l'età gioca decisamente a favore della biondissima norvegese, che a soli ventitré anni ha baciato più trofei di tante altre colleghe molto più esperte. E che se continua con questi ritmi non sarà più la...CR7 al femminile, ma sarà semplicemente Ada Hegerberg, anzi, AH14: la calciatrice più forte del mondo.