calcio

A scuola…di moda da Sir Alex: il segreto di Solskjaer per lo United da record

(Photo by Matthew Peters/Man Utd via Getty Images)

Il tecnico norvegese ha ribaltato i Red Devils con la sua disciplina, le sue tattiche e il suo senso di appartenenza. Nel breve ritiro di Dubai poi ha comunicato alla squadra la sua ultima trovata che arriva direttamente... da Sir Alex Ferguson!

Redazione Il Posticipo

Il successo in casa del Tottenham ha confermato lo straordinario momento del Manchester United di Ole Gunnar Solskajer... ma soprattutto il miracolo compiuto in un mesetto dal tecnico norvegese. Quando José Mourinho è stato esonerato, infatti, il quarto posto era un sogno: adesso il Chelsea di Sarri invece è ad appena 6 punti di distanza dai Red Devils. Il norvegese ha ribaltato tutto da quando è arrivato allo United col suo senso della disciplina, che va dal rispetto delle regole in campo fino... a che cosa indossare nel pre-partita! Ebbene sì: a Dubai è stato stabilito questo!

TUTE PREPARTITA - Dubai galeotta? In un certo senso... sì! Come riporta il Daily Mail, nel mini ritiro invernale l'allenatore ha comunicato ai suoi uomini una nuova regola: d'ora in poi tutti dovranno indossare le tute del club prima delle partite. La comunicazione è stata data alla squadra sotto il sole degli Emirati Arabi, dove i giocatori hanno potuto tirare un po' il fiato dopo la maratona di fine anno. Il tecnico ha chiesto e giocatori hanno subito eseguito: all'arrivo a Wembley infatti i Red Devils sono sembrati decisamente più formali nell'outfit rispetto alle uscite precedenti.

SIR ALEX DOCET - Solskjaer però non è nuovo a queste richieste: anche negli al Molde infatti aveva preteso che i suoi giocatori indossassero le tute del club prima delle partite. Un codice di abbigliamento che il tecnico norvegese però non si è inventato di sana pianta, ma che ha preso in prestito dal suo vecchio maestro Sir Alex Ferguson! A proposito: lo scozzese sta seguendo le gesta del suo ex giocatore sulla panchina dello United da vicino e sabato scorso è stato di nuovo al campo di allenamento di Carrington, prima che la squadra partisse per Londra, destinazione Wembley. Con una guida spirituale così sognare la Champions non è peccato.