Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

A Manchester, Ferguson è sempre…The Boss: a Sir Alex 2 milioni all’anno per 20 giorni di lavoro per il club

(Photo by Touchline Photo/Getty Images)

Sir Alex è l'allenatore con più trofei vinti nella storia del calcio e ci si aspetta che a 80 anni compiuti si stia godendo una meritatissima pensione. Ma ovviamente non è così. Lo scozzese fa tante cose, alcune gratis e altre...decisamente no

Redazione Il Posticipo

Tre campionati scozzesi, quattro Coppe di Scozia, una Coppa di Lega scozzese, tredici Premier League (record assoluto nella storia del calcio inglese), cinque FA Cup, quattro Coppe di Lega inglesi (anche qui record, assieme a José Mourinho e Pep Guardiola), dieci Community Shield, due Champions League, altrettante Coppe delle Coppe e Supercoppe UEFA, una Coppa Intercontinentale e un Mondiale per Club. Già solo a scriverla tutta, la bacheca di Sir Alex Ferguson tra Aberdeen e Manchester United fa paura. Il tecnico scozzese è l'allenatore con più trofei vinti nella storia del calcio e ci si aspetta che a 80 anni compiuti a fine 2021 si stia godendo una meritatissima pensione. Ma ovviamente non è così.

IMPEGNI... - Fergie, soprattutto da quando si è ripreso bene dall'aneurisma che qualche anno fa ha fatto temere per la sua vita, con le mani in mano non riesce proprio a starci, soprattutto quando si parla di Manchester United. The Boss, come lo chiamano ancora dalle parti di Old Trafford, continua a spuntare al centro sportivo di Carrington e alle partite dei Red Devils e quando alla guida della squadra c'è stato uno dei suoi figliocci, il norvegese Ole Gunnar Solskjaer, non sono mancati gli incontri per dare una mano all'ex attaccante. Tutto questo, ovviamente, gratis. Ma il resto, beh, Sir Alex se lo fa pagare davvero bene, almeno secondo quando riporta il Sun, che è andato a ficcanasare nelle finanze dello scozzese.

...E COMPENSI - E ha scoperto che nel suo ruolo di ambasciatore del club, Ferguson guadagna molto bene e lavora...molto poco. Il suo accordo prevede venti giorni di lavoro e ben due milioni di sterline all'anno. Non certo i dieci milioni percepiti a inizio millennio, che lo rendevano uno dei tecnici più pagati del mondo, ma insomma, per un ruolo di rappresentanza Sir Alex guadagna più della maggior parte di quelli che invece in panchina ci vanno ancora. E questa è solo la punta dell'iceberg, perchè lo scozzese guadagna bene anche con i suoi libri, a partire dall'autobiografia che continua a essere un best-seller dopo anni, con le apparizioni in pubblico a convegni o incontri (che costano 100mila sterline) e ora anche con gli incassi del film che ne narra la vita. Insomma, Fergie continua a essere...The Boss. Ma non poteva certo essere altrimenti.