A Dallas stuzzicano Ibra: “Ma quali record, qui niente fake news!”

A Dallas stuzzicano Ibra: “Ma quali record, qui niente fake news!”

Non stuzzicare il cane che dorme. Soprattutto se non è un cane, ma un leone. Eppure a Dallas hanno ben pensato di preparare la partita contro i Los Angeles Galaxy con un video su Twitter che non farà certo piacere al colosso di Malmö…

di Redazione Il Posticipo

Non stuzzicare il cane che dorme. Soprattutto se non è un cane, ma un leone. Ci hanno già provato in MLS e non è che abbia funzionato benissimo. Zlatan Ibrahimovic è meglio lasciarlo stare, non provocarlo troppo. Perchè se c’è qualcosa che lo svedese non sopporta è essere preso in giro. Eppure a Dallas hanno ben pensato di preparare la partita contro i Los Angeles Galaxy con un video su Twitter che non farà certo piacere al colosso di Malmö. Anche perchè l’attacco è diretto, senza mezzi termini: “Niente fake news qui”. Di quale fake news parlano i texani? Dei record di Ibra.

RECORD – Che a inizio stagione, in una delle sue tante apparizioni televisive, ha parlato della volontà di infrangere qualsiasi record, persino “quelli di cui non sapevo l’esistenza”. A Dallas però si sono fatti i conti e hanno voluto controbattere allo svedese con un po’ di…fact checking. Intanto il record di gol è abbastanza lontano, perchè Landon Donovan è a quota 145, mentre Ibra è solo a 24, alla posizione 170 dei marcatori di tutti i tempi dell MLS. Al massimo, il primato se lo può prendere Chris Wondolowski, a cui basta una rete per raggiungere l’icona del calcio statunitense degli ultimi anni. E, come fanno notare dal Texas, sembra abbastanza complicato immaginare che Ibra faccia 122 reti in stagione…

LEONE – Ma non è tutto, perchè a Dallas mettono il dito nella piaga e ricordano a Zlatan come nella scorsa annata non sia stato leader in nessuna delle statistiche del torneo. Non è stato capocannoniere, perchè i 31 gol di Josef Martinez sono stati troppi. E non ha vinto neanche il titolo di MVP, anche quello finito nella bacheca del venezuelano ex Torino. Anche con gli assist Ibra è andato a rilento, finendo fuori dalla Top 10. Il leone, dunque, ruggisce, ma non mantiene quello che promette. E lo slogan è chiaro: “addomestichiamolo”. Chissà come la prenderà Zlatan. Conoscendolo, non bene. E l’FC Dallas potrebbe farne le spese. Forse lo svedese non farà 122 gol in una sola partita, ma di sicuro c’è da aspettarsi una prestazione maiuscola…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy