9-1 storico, ma gli armeni sui social…la prendono male: “Azzurri, non sapete cosa sia l’ospitalità”

9-1 storico, ma gli armeni sui social…la prendono male: “Azzurri, non sapete cosa sia l’ospitalità”

Quello del Renzo Barbera è un rovescio che ha del clamoroso, il peggiore nella storia della nazionale nata nel 1992. E quindi gli armeni non la prendono affatto bene, soprattutto sui social. E non si parla tanto dei tifosi, quanto degli account ufficiali, che…danno spettacolo dopo la partita.

di Redazione Il Posticipo

Perdere non fa piacere a nessuno, ma perdere male è ancora peggio. Ed è difficile pensare che possa esserci una sconfitta più pesante di un 9-1. L’Armenia torna da Palermo con le ossa rotte e con la consapevolezza che senza il romanista Mkhitaryan, unica vera stella della selezione caucasica, il proprio valore tecnico crolla. Ma non è un buon motivo per accettare un rovescio che ha del clamoroso, il peggiore nella storia della nazionale nata nel 1992. E quindi gli armeni non la prendono affatto bene, soprattutto sui social. E non si parla tanto dei tifosi, quanto degli account ufficiali, che…danno spettacolo dopo la partita.

TWITTER – In primis il profilo ufficiale della Federcalcio, che a fine match, tra il serio e il faceto…se la prende con gli azzurri. “Non sapete NULLA di cosa sia l’ospitalità. Venite e imparate da noi”, con tanto di emoticon furiosa. E tra un sorriso e l’altro, verrebbe da ricordare che comunque all’andata non è che gli armeni abbiano steso il tappeto rosso agli azzurri quando si è giocato a Erevan. Basterebbe pensare al primo tempo, con il vantaggio dei padroni di casa, il pareggio del Gallo Belotti e poi la tanto contestata espulsione di Karapetyan, che nel match del Renzo Barbera si è trovato di nuovo di fronte il “nemico” Bonucci. Ma evidentemente, visto che la squadra di Mancini era già qualificata, gli armeni si aspettavano un altro trattamento…

INSTAGRAM – Su Instagram, invece, i problemi sono…interni. Le relazioni internazionali stavolta c’entrano poco, visto che il dibattito a fine partita verte sulle scelte della federcalcio. E considerando l’ondata di proteste, con l’ormai classico hashtag #KhashmanyanOut, la delusione per il risultato finale di Palermo non è assolutamente scemata. Il che ha portato i tifosi di esprimere il proprio disappunto, con diversi pollici versi nei confronti del CT, che dopo una batosta del genere rischia di vedersi esonerare dalla guida della sua nazionale. Ma del resto, se è vero che bisogna saper perdere, un 9-1 è veramente difficile da digerire persino per una Cenerentola…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy