calcio

Lazio – Inter del 2002: il 5 maggio vissuto da chi era in campo

Redazione Il Posticipo

"Non ricordo di aver mai pianto così. Penso che Cuper abbia sbagliato la formazione, mettendo un giocatore di troppo a centrocampo"

Il 5 maggio si completa, come tragedia sportiva, con le lacrime di Ronaldo che fanno il giro del mondo. Il brasiliano siede in panchina e scoppia in un pianto dirotto. Nessun tifoso nerazzurro immagina che quella sarà l'ultima volta che indosserà la maglia dell'Inter in campionato. Il rapporto con Cuper, già logoro, è ai minimi termini. Il brasiliano ne parla con Moratti che non vuole interrompere comunque il progetto tecnico. Il brasiliano allora decide di andare a giocare e vincere con la maglia del Real Madrid completando l'opera di "distruzione" dei cuori nerazzurri tornando in Italia, indossando la maglia del Milan. E segnando anche nel derby. Sono serviti 16 anni per... fare pace, in occasione dei 110 anni della società.