calcio

Lazio – Inter del 2002: il 5 maggio vissuto da chi era in campo

Redazione Il Posticipo

"Quella sfida è una storia a sè. E si rigiocasse un milione di volte quella partita, vincerebbe sempre l’Inter"

Sulla panchina di quella Lazio siede Alberto Zaccheroni, al suo passo d'addio, fra l'altro, sulla panchina biancoceleste. La Lazio ha bisogno di una vittoria per entrare in Coppa UEFA ma non sembrava in grado di fermare una squadra sostenuta, fra l'altro, da tutto lo stadio considerando lo storico gemellaggio fra tifosi. Secondo Zaccheroni, uno dei dettagli "scatenanti" fu proprio l'atteggiamento dell'Olimpico che fischio Poborsky scatenandone l'ira. Ironia della sorte, Zaccheroni prenderà il posto di Cuper al termine della stagione 2002-2003. Per la serie, come sfilare prima lo scudetto e poi la panchina.