il post

5 ris…POST…e al campionato

Stefano Impallomeni

Juventus, un errore non puntare su un difensore a gennaio? Caceres rischia di non bastare e la Champions non perdona...

 

All'inizio della stagione avevamo sollevato dubbi e perplessità. Uno come Chiellini è insostituibile, è uno dei difensori più forti del mondo. Per non parlare di Barzagli e Bonucci. Sono stati loro e sono ancora loro i fari, i punti di riferimento essenziali di una squadra che ha sempre avuto nel reparto arretrato il proprio punto di forza. La Juventus, nonostante questo, è ancora solida, mantiene una media eccellente anche se l'allarme è scattato. Troppi 6 gol subiti nelle ultime due partite e la rimonta subita dal Parma, in quel modo, è un fatto inedito, sul quale occorre fare una riflessione importante. La Juventus rimontata così è un unicum, si è trattato di una prima volta significativa, tra l'altro contro un avversario non trascendentale.

Allegri è preoccupato, evidentemente. La partenza di Benatia non è stata un segnale positivo e il solo Caceres non rappresenta una certezza nel senso più generale del termine. Affrontare la Champions senza una difesa adeguata rischia di essere un’impresa. La Juventus resta la squadra da battere, ma attenzione: i vantaggi in campionato, anche quelli sicuri e larghi, non danno garanzie. C'è da mantenere la calma sicuramente, ma non si può neanche fingere di non aver scoperto un serio problema, un lato debole derivante dalle poche soluzioni e alternative. Chiellini non è eterno, Bonucci avanza con l'età. La difesa, insomma, andava ripensata diversamente. Non a gennaio ma a luglio.

 

Potresti esserti perso