3-0 o 3-3? La profezia del tabellone di Anfield…quasi quasi si avvera

3-0 o 3-3? La profezia del tabellone di Anfield…quasi quasi si avvera

Al 36′ della sfida tra Liverpool e Salisburgo, sul 3-0, il tabellone di Anfield impazzisce e mostra 3-3. I tifosi temono il cattivo presagio che si avvera. O quasi.

di Redazione Il Posticipo

Il Liverpool torna in campo in Champions League dopo la sconfitta contro il Napoli di Carlo Ancelotti. Non c’è neanche bisogno di dirlo: imperativo, vincere. E i pronostici parlano chiaro: gli ospiti, i campioni d’Austria, sono nettamente sfavoriti. Insomma, tutto facile. E infatti, al 36′ il risultato sembra già in cassaforte per i Reds che dominano grazie ai gol di Mané, Robertson e Salah. Tuttavia, il tabellone di Anfield impazisce e segna il punteggio di 3-3.

PAREGGIO – La maggior parte dei tifosi attivi su Twitter si esibisce in una serie di commenti piuttosto razionali. Il succo del messaggio è “Non penso che possa succedere“. Ma pensare e quello che poi succede nella realtà sono due cose piuttosto diverse. Così, “Parli del diavolo“… e spuntano i tre gol. Il Salisburgo segna 3 minuti dopo Salah con Hwang Hee-chan, accorcia con Takumi Minamino e pareggia con Erling Braut Håland.

ALLA FACCIA DEL TABELLONE – Incubo, incredibile, anatema! I tifosi non riescono a credere ai propri occhi in quanto l’errore grafico del cartellone è sembrato arrivare dal futuro. Sui social i Reds si ammutoliscono e subentrano i tifosi delle rivali, specialmente del Manchester City, altrettanto increduli ma in modo piuttosto positivo. In ogni caso, il dominio del Liverpool è netto: 70% di possesso di palla e più calci d’angolo degli avversari a dimostrazione di quanto attaccasse. Alla fine, come al solito, arriva Momo Salah che toglie le castagne dal fuoco. 9 minuti dopo il 3-3 l’egiziano fa il quarto. Alla faccia di tutti i tabelloni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy