Zaytsev: “Era meglio fermarsi prima. Modena ha grande senso civico. Olimpiadi? Prima la sicurezza”

Zaytsev: “Era meglio fermarsi prima. Modena ha grande senso civico. Olimpiadi? Prima la sicurezza”

Il capitano del Modena Volley ha parlato del Coronavirus e ha analizzato anche le prospettive della nazionale per l’immediato futuro.

di Redazione Il Posticipo

Uno Zar… confinato. Ivan Zaytsev, capitano del Modena Volley e punto di riferimento della Nazionale, ha parlato del Coronavirus e del momento della pallavolo italiana in diretta a TMW Radio.

SENSO  CIVICO – Il pallavolista mette in primo piano il senso civico e di responsabilità. “Stiamo cercando di dare una mano, anche da casa. Il minimo è sensibilizzare la gente e fare le donazioni. Abbiamo fatto una raccolta fondi per l’ospedale di Modena. Le restrizioni sono state il primo segnale. Non aveva senso giocare, non si rispettava il decreto legislativo. Ho sempre detto, fin da subito, che lo sport si sarebbe dovuto fermare“.

MODENA – Uno sportivo che passa le giornate in casa. Non è facile. “Ho tre bambini piccoli tutti molto energici: ora capisco mia moglie che mi guarda in cagnesco quando gli dico di essere stanco. Credo che questo sia un momento per recuperare il tempo perso con i propri figli. Io da ragazzo, sbagliando, non seguivo alcuna regola, ma non c’è mai stata una situazione tale. Chi tiene il nostro paese in mano ha imposto delle regole, che vanno rispettate. Modena fin dall’inizio si è subito mostrata con un senso civico lodevole. Ci sono poche persone per strada, c’è molta attenzione alla distanza. La città si è fermata per poi ripartire quando tutto finirà“.

PALLAVOLO – Si parla ovviamente anche di volley: “Si è deciso di prendere tempo e rimandare ogni decisione al 3 aprile. Siamo alla finestra, la situazione si evolve ogni giorno. Siamo tutti sulla stessa barca e si naviga a vista. L’Olimpiade? Hanno preso tempo anche loro. Il problema è che ancora non si sono conclusi dei tornei che qualificano i vari atleti. Bisogna trovare il tempo materiale per svolgere questi in primis in assoluta sicurezza per poi pensare ai giochi olimpici“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy