Super Bowl LII: aneddoti e curiosità della partita dell’anno

Il Super Bowl LII catalizza l’attenzione di pubblico e sportivi. E, dato che alla fine lo guarderemo anche noi, meglio scoprire qualche curiosità su questo evento.

di Redazione Il Posticipo

Per molti di noi quello del football americano sarà anche un mondo totalmente astruso e lontano dallo sport che conosciamo. Ma se questa domenica notte milioni di spettatori si sintonizzeranno per vedere la partita tra i New England Patriots e i Philadelphia Eagles, ma anche per godersi il celeberrimo show dell’intervallo, che spesso e volentieri dura più del match stesso, un buon motivo ci sarà. Come sempre, il Super Bowl LII catalizza l’attenzione di pubblico e sportivi, non solo a stelle e strisce, guadagnandosi il titolo di partita dell’anno. E allora, dato che alla fine lo guarderemo anche noi, meglio scoprire qualche curiosità su questo evento, ormai icona dello sport mondiale.

Patriots contro Eagles

Cominciamo dalle squadre in campo. I favoritissimi New England Patriots sono al loro decimo Super Bowl, con il quarterback Tom Brady, stella assoluta del football americano mondiale, che punta al sesto successo personale. Per il marito della modella americana Gisele Bundchen è l’opportunità di raggiungere il record assoluto di vittorie nella partita più importante dell’anno, finora mantenuto assieme a Chris Haley.  Ancora migliore, ammesso che sia possibile, lo score del suo allenatore: per Bill Belichick sarà il Super Bowl numero undici, l’ottavo da allenatore capo, e proprio come la sua stella potrebbe arrivare a sei vittorie da coach nel Super Bowl. Gli Eagles, almeno in teoria, arrivano da vittime sacrificali. Per loro solo due partecipazioni al Super Bowl, ma mai una vittoria.

I numeri del Super Bowl

Ma a Philadelphia, a tifare per gli Eagles, non saranno solamente gli appassionati di football americano. La città soffre di una sorta di maledizione, dato che tutti i team locali hanno perso l’ultima finale disputata. Di conseguenza tutti i tifosi dei Flyers (hockey su ghiaccio), dei 76ers (basket) e dei Phillies (baseball)  saranno incollati al televisore per sostenere i propri compagni di sventura, che nella loro ultima apparizione alla finalissima nel 2005 hanno ovviamente perso il match. Dovranno però lottare anche con la fortuna: il sorteggio ha assegnato ai Patriots la maglia bianca, che è stata indossata da 12 delle ultime 13 squadre che si sono aggiudicate il Super Bowl. Dal canto loro i Patriots, dopo la storica rimonta della scorsa edizione, puntano a raggiungere la vetta in quanto ad affermazioni. Al momento attuale la franchigia con più Super Bowl vinti è infatti  quella dei Pittsburgh Steelers con sei trionfi, un record che però è ormai alla portata di Brady e della sua squadra.

Lo show e gli snack

Prima dello scontro e dello show di metà partita, che quest’anno vedrà protagonista Justin Timberlake, c’è tempo giusto per qualche altra statistica. Si gioca a Minneapolis, per il Super Bowl più a nord di tutti i tempi, ma nonostante la temperatura gelida in città non sarà comunque l’edizione più fredda di sempre perché lo stadio è dotato di copertura. E non mancheranno gli snack, dato che uno studio ha dimostrato che in concomitanza con la partita gli americani ingurgitano almeno il 33% in più delle calorie normalmente assunte.  E quindi è decisamente il caso di dire buon Super Bowl e buona mangiata!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy