Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

altri sport

Kobe, quella “profezia” : “Finirà per morire in un incidente con l’elicottero”

Kobe, quella “profezia” : “Finirà per morire in un incidente con l’elicottero” - immagine 1

Tra i tanti post condivisi senza soluzione di continuità da utenti di tutto il mondo, ce n'è uno datato novembre 2012 che è tristemente diventato virale...

Redazione Il Posticipo

Kobe Bryant se n'è andato due anni fa, volando, proprio come faceva quando prendeva il pallone per schiacciare a canestro. A due anni dalla sua scomparsa, il fuoriclasse non è stato dimenticato. Impossibile non imbattersi in foto, ricordi, testimonianze di quanto il Black Mamba abbia contato per il basket, ma non solo. Eppure, tra i tanti post condivisi senza soluzione di continuità da utenti di tutto il mondo, ce n'è uno che fa gelare il sangue. "Kobe finirà per morire in un incidente con l'elicottero". Datato, novembre 2012.

CONTROVERSIA - L'autore è l'utente di Twitter @dotNoso, che a giudicare dai suoi altri tweet è un grandissimo tifoso di Kobe. Che però otto anni fa si è lanciato in una previsione che il destino ha voluto rendere veritiera. Come accade spesso in casi del genere, si sviluppa una sorta di curiosità morbosa attorno alla "profezia". C'è chi, con dubbio gusto, chiede all'utente di sentenziare su qualsiasi altro ambito dello scibile umano ("dì che vincerò alla lotteria") e chi invece si dedica instancabilmente a dimostrare che si tratta di un falso, creato ad hoc con qualche applicazione in grado di cambiare la data a un post pubblicato.

Kobe, quella “profezia” : “Finirà per morire in un incidente con l’elicottero” - immagine 1

LA FONTE DELLA PROFEZIA - Ma la storia racconta di un'altra coincidenza, che fortifica la realtà della sciagurata profezia. Proprio nel novembre 2012 su parecchie testate era stata pubblicata la notizia che Kobe aveva utilizzato il suo elicottero per accompagnare il compagno di squadra Steve Blake dal dottore. Uno degli articoli in questione chiudeva spiegando che Bryant era solito volare con l'elicottero per evitare il traffico che spesso e volentieri congestiona Los Angeles. E a quel punto, la terribile (e purtroppo azzeccata) previsione ha molto più senso. La comprensibile preoccupazione di un tifoso per il suo mito, che sceglie un modo rapido ma abbastanza pericoloso per muoversi in città. E alla fine, tristissimo dirlo, aveva ragione lui...