Gimondi, l’osso più duro per il cannibale: fra rivalità e aneddoti…

Gimondi, l’osso più duro per il cannibale: fra rivalità e aneddoti…

Felice Gimondi lascia un vuoto incolmabile negli appassionati di ciclismo. Storica la sua rivalità con Eddy Merckx. E alcuni aneddoti sono davvero divertenti…

di Redazione Il Posticipo

COPPI E BARTALI

Gli eroi di Gimondi erano Coppi e Bartali. Gimondi si confessa “costretto” ad essere tifoso  Bartali perché lo zio che guidava i camion, lo accompagnava nelle trasferte a condizione che facesse il tifo per il rivale di Coppi. In carriera Gimondi si è spesso ispirato al “toscanaccio”. Come lui era un diesel, testardo e “inseguitore” più che lepre, carburava con più lentezza e non aveva quella facilità di cambio di ritmo che caratterizzava il rivale. Uno che vinceva comunque, eccome.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy