F1, Sainz svela: “Contatti con la Ferrari già in inverno. Sono grato alla McLaren non ha posto ostacoli”

Sainz e la Rossa, un flirt cominciato in pieno inverno. Il neo pilota della Ferrari ha svelato alcuni retroscena sul passaggio dalla McLaren alla scuderia di Maranello

di Redazione Il Posticipo

Sainz e la Rossa, un… flirt cominciato in pieno inverno. Il neo pilota della Ferrari ha parlato al sito ufficiale della F1 svelando alcuni retroscena sul passaggio dalla McLaren alla scuderia di Maranello. Un trasferimento che non ha affatto infastidito la scuderia di Woking, che ha anche aiutato lo spagnolo ad esaudire il proprio sogno.

NO PROBLEM – Sainz ha spiegato come abbia avuto contatti per la prima volta dalla Ferrari durante l’inverno  e che i suoi capi in McLaren Zak Brown e Andreas Seidl hanno contribuito a rendere il processo del tutto naturale. “Nel momento in cui mi è sembrato che ci fosse un interesse da parte della Ferrari per il 2021, sono andato direttamente a parlare con  Zak Browm. E la sua risposta è stata molto accomodante. Mi ha dato l’ok a parlare parlare con la Ferrari, consigliandomi di capire bene come si sarebbe sviluppata la situazione”.

BENEDIZIONE – Secondo il pilota spagnolo, la chiave che ha permesso di schiudere le porte del sogno Ferrari è stata nella chiarezza e nell’apertura mentale di tutte le parti coinvolte per realizzarlo. “Il modo in cui tutto è stato gestito mi rende incredibilmente orgoglioso. Sono assolutamente riconoscente alla McLaren e a Brown. Si sono congratulati con me e mi hanno detto che farò grandi cose alla guida della Ferrari”.

LEGAME – La storia con la scuderia di Woking, comunque, non è finita. Sainz deve ancora correre un anno in McLaren. “La Ferrari troverà un ragazzo che lavora sodo, che andrà in Italia e passerà molto tempo a Maranello, allo stesso modo in cui ho trascorso molto tempo alla McLaren. E proverò a costruire qualcosa di speciale con la Ferrari, come ho provato a costruire qualcosa di importante qui. Voglio dire addio nel migliore dei modi alla McLaren e farò di tutto per portarli ai massimi livelli. Anzi, anche quando farò parte della Ferrari,  nulla mi renderebbe più felice di vedere la McLaren tornare ai vertici”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy