Ecclestone duro con la Ferrari: “Hamilton non renderebbe. E Leclerc ha già dato il massimo”

Ecclestone duro con la Ferrari: “Hamilton non renderebbe. E Leclerc ha già dato il massimo”

L’ex patron della Formula 1 non fa molto per rendersi simpatico ai tifosi della Rossa…

di Redazione Il Posticipo

Bernie Ecclestone non è mai stato troppo tenero con la Ferrari. E in una intervista rilasciata al Daily Mail, l‘ex patron della Formula 1 non ha certo cercato di migliorare il rapporto con Maranello.

HAMILTON – Ecclestone, fra le altre cose, ha parlato del possibile futuro di Hamilton in rosso. Bocciando l’ipotesi. “Se fossi al posto di Hamilton, rinnoverei subito con la Mercedes, dove chi dirige la scuderia è in grado di supportarlo in tutto. E comunque non è necessario che si preoccupi di vincere un altro campionato. Se vuole smettere di correre, non dovrebbe continuare a farlo solo per quel motivo. Dovrebbe andare avanti perché vuole guidare”.

ITALIANI – Quindi, la bordata. “Un suo eventuale passaggio alla Ferrari non funzionerebbe. Sono italiani. Dovrebbe imparare la loro lingua per capire cosa dicono e pensano di lui alle spalle. Gli italiani non vogliono mai avere discussioni. Binotto è un ingegnere ma non è un leader. Io avrei scelto Flavio Briatore, che avrebbe messo sotto contratto le persone migliori provenienti da altre squadre”.

LECLERC – Non contento, Ecclestone ha anche parlato di Leclerc, protagonista di un grandissimo finale di stagione lo scorso anno.”Credo che abbia chiuso la stagione esattamente dove meritava. La Ferrari lo ha favorito, spesso lì si innamorano dei piloti. Il ragazzo comunque ha corso bene e continuerà a farlo, anche se credo che abbiamo già espresso il massimo del suo potenziale. Non mi aspetto molto di diverso da lui”. Fra i giovani sceglie Verstappen. “Se fossi un capo squadra metterei immediatamente sotto contratto Max. È veloce. Se avessi avuto Lewis,  invece, gli avrei solo ricordato l’appuntamento sulla pit lane”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy