calcio

Vlahovic e suoi fratelli: quando i balcanici arrivano giovanissimi in Serie A…

Redazione Il Posticipo

 (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Arrivare giovani non è per forza garanzia di successo, ma con impegno e costanza si può arrivare ovunque. Lo racconta bene la storia di Samir Handanovič. Lo sloveno è arrivato in Italia molto presto, a 20anni, quando l'Udinese ne nota il talento. Per diventare Batman, però, ce ne vuole. Il giro d'Italia di Handa lo porta in prestito al Treviso, alla Lazio e al Rimini, prima di prendersi definitivamente la porta dei friulani. Poi nel 2012 arriva l'Inter e il resto è storia...a tinte nerazzurre, con tanto di Scudetto vinto da capitano.