calcio

Vlahovic e gli altri: talenti impossibili da trattenere

Redazione Il Posticipo

 (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images )

A Genova, comunque, hanno parecchio occhio per gli attaccanti. Lo stesso (o quasi) percorso che potrebbe fare Piątek è quello di Mauro Icardi, arrivato alla Sampdoria nel 2011, iniziando la sua avventura nelle giovanili. Ma all'argentino basta appena una stagione, quella 2012/13, per dimostrare di che pasta è fatto. Reti a grappoli, tanto impegno per la squadra ed ecco che subito si scatena l'interesse. Alla fine, vince l'Inter, che dopo appena 33 partite di Serie A se lo porta a San Siro e lo rende una stella. Che ora brilla, anche se con più di qualche problema, al PSG.