Viaggi ad Auschwitz, abbonamenti ritirati e tante altre idee: ecco come i club combattono il razzismo sugli spalti

Viaggi ad Auschwitz, abbonamenti ritirati e tante altre idee: ecco come i club combattono il razzismo sugli spalti

Ancora razzismo negli stadi e stavolta il caso diventa internazionale. Ma qualcuno ha cominciato a combattere. Molte squadre hanno deciso di agire, con programmi e idee che potrebbero essere copiati anche in Italia.

di Redazione Il Posticipo

Razzismo

Ancora razzismo negli stadi e stavolta il caso diventa internazionale. I buu rivolti a Lukaku a Cagliari hanno causato sdegno in tutto il mondo ed è arrivato supporto alla presa di posizione del centravanti nerazzurro anche dal suo ex campionato, la Premier League. Che di recente, tra le altre cose, ha visto aumentare i casi simili negli stadi di Sua Maestà. E pian piano, tanti club stanno prendendo iniziative volte a cancellare il razzismo dai campi di calcio. Soprattutto nel campionato inglese, ma anche altrove. Molte squadre hanno continuato a coadiuvare le forze di polizia nell’identificare chi si macchia di comportamenti del genere, ma hanno anche cominciato ad agire con programmi e idee che potrebbero essere copiati anche in Italia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy