Un gigante fragile, ma che ha vinto la sua battaglia: Sinisa Mihajlovic e gli altri guerrieri del pallone

Il tecnico del Bologna è uno di quelli che non si è fatto abbattere neanche da una malattia grave come la leucemia, visto che durante le cure non si è fatto mancare le presenze in panchina. Come faceva in campo, il tecnico del Bologna ha lottato e ora racconta la sua battaglia. Un esempio, come lo sono stati altri. 

di Redazione Il Posticipo

Gigante

(Photo by Filippo Alfero – Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Sinisa Mihajlovic, un gigante. Il tecnico del Bologna è uno di quelli che non si è fatto abbattere neanche da una malattia grave come la leucemia. E tra una cura e l’altra, non si è mai fatto mancare nulla, andando in panchina a spronare i suoi alla sua maniera. L’allenatore rossoblu, nel momento in cui si è trovato a combattere con il male che lo ha colpito, non ha mai abbassato la guardia. Come ha spiegato più volte, non ultimo nella sua autobiografia appena uscita, ha deciso di affrontare la malattia a testa alta. Un guerriero vero, il tecnico serbo. Che, come faceva in campo, ha lottato e ora può dire da guerriero vero di aver vinto la battaglia. Un esempio. Come lo sono stati anche altri.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy