Tutto su Kanté, il topolino e ragioniere che va ai matrimoni dei tifosi…e paga più tasse di Amazon

Tutti, a partire da Antonio Conte, vogliono N’Golo Kantè. Mai troppo sottolineata, la presenza in campo del calciatore del Chelsea è fondamentale. E pian piano lo stesso Kanté, che a diventare famoso neanche ci tiene, sta assumendo uno status leggendario. Leggere per credere…

di Redazione Il Posticipo

Ragioniere

(Photo by Claudio Villa/Getty Images)

E pensare che, per quanto difficile immaginarlo ora, c’è stato un momento della sua carriera in cui Kanté non riteneva che il calcio gli avrebbe dato da vivere. Quando giocava nelle divisioni inferiori francesi, il futuro campione del mondo studiava per diventare…il Ragionier Kanté. “Ero a Boulogne, facevo parte della seconda squadra. Eravamo prima in sesta e poi in quinta divisione e naturalmente non eravamo professionisti. Quindi ho continuato a studiare, perchè non ero sicuro che avrei potuto guadagnarmi da vivere come calciatoreA diciotto anni mi sono diplomato e ho studiato ragioneria per altri due anni. Quando sono arrivato in prima squadra ho firmato un contratto da professionista, ho smesso di studiare. Sono comunque un ragioniere certificato, ma ora preferisco concentrarmi sul calcio”. Per fortuna, verrebbe da dire.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy