calcio

Trapianti di capelli, sbornie pazzesche e conferenze stampa leggendarie: una vita da Klopp, fame e follia, talento e cervello

Calcio, filosofia, ironia e voglia di vincere: Klopp è uno degli allenatori più apprezzati degli ultimi anni, ma anche un fenomeno da studiare e capire. Folle e affamato. Il tedesco riesce a trasformare in uno show qualsiasi cosa...

Redazione Il Posticipo

Trapianti di capelli, sbornie pazzesche e conferenze stampa leggendarie: una vita da Klopp, fame e follia, talento e cervello- immagine 2

Se tra il 2019 e il 2020 il Liverpool ha vinto Champions e Premier League e ha spesso provato a mettere i bastoni tra le ruote sia al Manchester City che al Real Madrid, lo deve a un tedesco...molto inglese. Che si trionfi o che si crolli, il protagonista dell'epopea dei Reds resta sempre lui, Jürgen Klopp. Uno che se non ci fosse bisognerebbe inventarlo. Il tedesco è un personaggio, amatissimo, quasi idolatrato, sia ovviamente da parte dei suoi tifosi che da chiunque ami il calcio. Del resto, in un mondo come quello del pallone in cui ci spesso e volentieri ci si prende un po' troppo sul serio, l'allenatore teutonico rappresenta un caso più unico che raro. Come dimostra la risposta all'idea del numero uno del Chelsea Boehly di fare l'All-Star Game in Premier, ma anche tanti piccoli aneddoti della sua straordinaria carriera.