Tino Asprilla, in ospedale per…troppo Twitter: l’ultima follia del colombiano, dopo tori, bagarinaggio, pistole e preservativi…

Tino Asprilla, in ospedale per…troppo Twitter: l’ultima follia del colombiano, dopo tori, bagarinaggio, pistole e preservativi…

Asprilla passa alla storia come un calciatore capace di tutto, nel bene e nel male. L’ultima impresa, vista dalla sua prospettiva, è l’operazione a una mano. Nessuna frattura. Semplicemente un utilizzo smodato dello smartphone.

di Redazione Il Posticipo

PISTOLERO

redgol-assets.s3.amazonaws

Ad Asprilla piace giocare, non solo a pallone. Ha una passione per le armi. Non sanissima. Fra le sue follie, accompagnarsi con una pistola, e far esplodere colpi a caso. A capodanno, alla vigilia della sfida con la Juventus, rischia l’arresto proprio per aver sparato in aria. Terrorizza più volte i compagni in allenamento. A Newcastle, trovano fori di pallottole nei muri della casa che ha affittato, ma da quelle parti passa comunque alla storia per la tripletta realizzata al Barcellona in Champions. In Cile però ritorna al vecchio vizio e comincia a sparare all’impazzata mettendo in fuga compagni e staff tecnico. Non contento, in Colombia, spara 29 colpi di pistola contro un posto di blocco in Colombia finendo in galera. La sua carriera però era già finita.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy