Tino Asprilla, in ospedale per…troppo Twitter: l’ultima follia del colombiano, dopo tori, bagarinaggio, pistole e preservativi…

Tino Asprilla, in ospedale per…troppo Twitter: l’ultima follia del colombiano, dopo tori, bagarinaggio, pistole e preservativi…

Asprilla passa alla storia come un calciatore capace di tutto, nel bene e nel male. L’ultima impresa, vista dalla sua prospettiva, è l’operazione a una mano. Nessuna frattura. Semplicemente un utilizzo smodato dello smartphone.

di Redazione Il Posticipo

TORO

Si parla spesso del rapporto di calciatori ed ex calciatori con i propri animali domestici: c’è chi preferisce i cani, chi i gatti, chi le tartarughe. Asprilla, ama i tori. E lo scorso anno ha rivelato di essere depresso: cinque mucche ma soprattutto il suo toro da compagnia sono stati rubati dalla sua fattoria in Colombia. E non riesce più a seguire il suo amato Atletico Nacional senza il suo fido bovino di nome Lagrimon. “Seriamente, è deprimente guardare il mio Atletico Nacional senza la compagnia di Lagrimon. È stato il mio animale domestico per anni, è come parte della mia famiglia. Abbiamo passato insieme un periodo tra i 4 e i 5 anni”. Fortunatamente, la polizia colombiana è stata efficiente: gli animali sono stati ritrovati e li hanno riportati alla fattoria, facendo gioire Asprilla. “Grazie a tutti, Lagrimon è stato ritrovato. Grazie alla polizia!”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy